12.07.2006



…ovvero cosa FELTRINELLI
ha imparato da EFFELUNGA!!

30 Novembre 2006: arrivano le buste paga. vado in ufficio, firmo la ricevuta e apro la busta: l'una tantum c'è, non sarà "tantum" e soprattutto è "una"... ma va bene così…
L'8 dicembre possiamo iniziare a usufruire del buono acquisti su tutti i prodotti che vendiamo, certo, 130 euri fanno in fretta a sparire.... ma va bene così...
Del resto stava tutto scritto nell'ipotesi di CIA che abbiamo approvato (sic.!) e quindi ci spettava, nessuna sorpresa insomma ma l'azienda non ha perso il proprio smalto e una piccola sorpresa ha pensato bene di confezionarcela comunque: carta patinata, foto a colori ed un impaginazione banalotta ma efficace per il primo numero di uno splendido progetto: il giornalino aziendale HIHIHIHIHI
l'editoriale, denso di retorico e traboccante di melassa, porta in calce la firma dell'illustrissimo amministratore delegato Dario Giambelli che riconosce: "Un'azienda grande, complessa e disseminata come la nostra non può non affrontare, a un certo punto della sua crescita, il problema dell'informazione al suo interno...."blà,blà,blà....
Caro Dario, permettici la confidenza, ma c'è un ottimo blog che da più di un anno fa informazione, controinformazione e dibattito. certo, ha sicuramente dei limiti ed il dibattito non è sempre di altissimo livello ma almeno tutti possono intervenire, smentire e contestare: è uno strumento di comunicazione orizzontale e che ha riscosso molto successo, specie nei mesi caldi della scorsa primavera... (ma questo lo sapevate già!! vero?!).
Questa vostra iniziativa che vuole sfacciatamente sembrare disinteressata ed altruista ha il sapore amaro dei nostri giorni. Non solo ci fate lavorare, in questi giorni prenatalizi senza tregua, ma volete anche rincoglionirici con la vostra comunicazione a senso unico.
certo vi siete dotati di uno strumento che altre grandi azienda hanno già da anni, altre aziende come mc donalds, ad esempio... ma allora prendete esempio fino in fondo: vogliamo il villaggio vacanze aziendale, la foto in copertina del dipendente del mese ecc.
Apprezziamo comunque il gesto indicativo di quanto la situazione vi sia sfuggita di mano, se credete che basti il scintillio della vostra carta patinata per recuperare il rispetto che avete perso vi sbagliate di grosso. Ma vi vogliamo aiutare e nei commenti a questo post sollecito suggerimenti per nuove rubrice, veste grafica e quant’altro. Con questo blog abbiamo dato a tutti la possibilità di esprimersi, anche a voi, solerti dirigenti e dirigentelli. Ora tocca a voi fare i signori ed accettare il nostro semplice, modesto e disinteressato contributo…

42 Comments:

At 12/07/2006 3:49 PM, Anonymous Anonimo said...

una nuova rubrica: moderna, leggera ma dall'inevitabile successo: la posta del cuore. Affiderei senza indugi la rubrica alla signora Armida Lugani, che incarna l'essenza della donna moderna, stilosa e spregiudicata, sul lavoro come negl'affetti (immagino con orrore) e che soprattutto ha sempre una parola buona per tutti ma proprio tutti con la raccomandazione di limitare, almeno per iscritto certi suoi francesisimo a tutti noti (francesismi da scaricatore Marasigliese, s'intende!).

 
At 12/07/2006 11:35 PM, Anonymous Anonimo said...

Iniziativa davvero spettacolare!
Peccato, però, che i lavoratori non hanno l' anello sotto il naso!
Ma questi dirigenti di cacca credono davvero di aver a che fare con dei rincoglioniti loro pari?
Come disse il grande Totò: "...e le dico che, con la carta bianca mi ci pulisco il culo!!!"
Perchè, anche se patinata ed un pò dura, sempre di carta vuota si tratta!
Dovevate vederli i signori, all' inaugurazione del nuovo negozio: i loro splendidi sorrisi finti, estremamente ossequiosi davanti alla grande vecchia, che sembrava stare lì solo per errore, ed ai quali non fregava un' emerita cippa di cazzo dei lavoratori che si spaccano la schiena per ingrassare i loro conti bancari.
Bastava esserci e stop!
E poi ci vengono a raccontare di essere interessati all' informazione (la loro!) all' interno del gruppo.
Ma andate tutti a cagareeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!

 
At 12/08/2006 4:13 PM, Anonymous Anonimo said...

un'idea potrebbe essere anche quella di organizzare un bel PACCHETTO NOZZE FELTRINELLI per incentivare le unioni civili (perchè siamo un'azienda laica!) tra colleghi: cerimonia in un negozio, a celebrarla un'alto dirigente a scelta del lavoratore, viaggio spesato e come bomboniere libri e dischi per amici e colleghi... chidiamo troppo? in Cambio possiamo aggiungere una postilla che obblighi i novelli sposini a consegnare il frutto del loro amore all'azienda, ovviamente non prima del compimento del 18° anno di vita (perchè siamo un'azienda contraria al lavoro minorile!) per uno splendido contratto d'apprendistato!

 
At 12/08/2006 4:16 PM, Anonymous Anonimo said...

rubrica letteraria: senza dubbio all'ispirato Luca Domeniconi, per la sua fantasia e la sua spiccata capacità allegorica. potreste anche pubblicare a puntate i suoi agghiaccianti racconti sul natale in feltrinelli...dove di annop in anno i suoi dipendenti dismettono i panni dei librai e dei discai per vestire, nel suo melodramma patetico e pacchiano quelli di un esercito napoleonico, di un gruppo di ciclisiti e di chissà cos'altro vorranno riservarci le sue future ispirazioni.

 
At 12/08/2006 10:31 PM, Anonymous Anonimo said...

Rubrica comica: direi di affidarla a tutti quei rampanti giovinastri (storicamente leccaculo) ai quali basta seguire pedissequamente le direttive aziendali per fare carriera, naturalmente sotto la supervisione di quei tronfi personaggi come la "grande mortadella bolognese" ed il "sapido marsala siciliano", a loro volta teleguidati dall' "uomo venuto da lontano".
Mamma mia che bella cagata!
Un litro di "dolce euchessina", bevuto tutto d' un fiato, non farebbe di meglio!!!
Il Mago Merlino.
(Ci sono, ci sono...)

 
At 12/09/2006 11:08 AM, Anonymous Anonimo said...

ciao a tutti,
ero un vostro collega poi ho capito in quale posto di m.. ero capitato e sono scappato via.
Bella idea il blog anche se non apprezzo molto l'anonimato (diritto d'informazione, non abbiate paura).In breve,sono passato a lavorare per un supermercato e udite udite non è peggio della vostra effelunga, anzi..
Una su tutte:i miei nuovi colleghi sono meno leccaculo dei vostri!Ok è brutto mettere sugli scaffali il formaggio, meglio un bel cd ma adesso che non avete neanche il tempo di capire di che musica si tratta, siamo allo stesso livello.
Vi voglio bene.

 
At 12/11/2006 10:33 PM, Anonymous Anonimo said...

e al dottor Morra, che impazza nel napoletano con arroganza e sprezzo delle leggi?! che je famo fà?!
rubrica fortemente di attualità: quale legalità possiboli per Napoli?!

 
At 12/12/2006 9:47 PM, Anonymous Anonimo said...

Allo splendido "pavone siciliano",
invece, darei la priorità della rubrica: "Cronaca nera" visto che, come lui, nessun altro prende le mazzette per la vendita degli strumenti (cinesi?).
Ma, scusatemi tanto, scommetto che questa non la sapevate!
Eppure è proprio così, dato che la cosa proviene da fonte sicurissima.
Hai capito, adesso, del perchè il probo ed integerrimo "Galoppino del Sud" dell' "Uomo venuto da lontano", ogni volta che entra nei negozi, galleggia davanti alla "merda" da lui fatta inviare "d' ufficio" dalla sede, quando invece i problemi negli stessi negozi da lui curati stanno travolgendo tutto e tutti (i lavoratori)...
Forse si stava davvero meglio quando si stava peggio...
Il Mago Merlino.

 
At 12/14/2006 12:43 AM, Blogger effelunga said...

bene, bene... gli scoop piano piano vengono a galla... è ufficialmente iniziata la sfida del blog per lo share aziendale... il patinato feltrinelli news non reggerà il confronto:

EFFELUNGA O FELTRINELLI?

oltre agli ostinati commentatori il blog cerca autori... inviate i vostri "pezzi": pensieri, denuncie, spunti di dibattito ecc.
è ovviamente garantito l'anonimato!

 
At 12/14/2006 7:06 PM, Anonymous Anonimo said...

a merlì ma chissei il nuovo saviano?
i tuoi +o- criptici accenni a mazzette,cinesi e pseudonimi ricordano sinistramente alcune pagine di gomorra...
los balentes

 
At 12/14/2006 7:48 PM, Anonymous Anonimo said...

Ma quali accenni!!!
E' una cosa molto seria e, soprattutto, vera!
D'altronde, non si diventa capoarea in così breve tempo se non si hanno degli appoggi "sostanziosi", a meno che non si tratti di veri fenomeni allo stato puro.
Ma, conoscendo il soggetto, dubito fortemente che sia così, vista l' ignoranza statosferica sulla materia base per la quale viene profumatamente retribuito.
Ma sappiate, cari colleghi, che questi losco figuro non è il solo ad operare in tal senso.
Alla Torre 3, infatti, la lista è molto, molto lunga...
Il Mago Merlino.

 
At 12/14/2006 8:03 PM, Anonymous Anonimo said...

e allora facciamo sta lista...

 
At 12/14/2006 10:36 PM, Anonymous Anonimo said...

No, ancora no...
Il Mago Merlino.

 
At 12/15/2006 6:14 PM, Anonymous Anonimo said...

a me questo blog piace sempre di più! continuo a seguirvi, anche se da lontano!tenete duro e denunciate tutto!
..to be continued...
saluti a tutti
Pierpaolo

 
At 12/15/2006 11:06 PM, Anonymous Anonimo said...

Sarà un bel regalo di Natale, proprio come i meravigliosi pacchi dono che l' azienda ci regala tutti gli anni. Non vi preoccupate, poichè sarà una cosa davvero indimenticabile. Per loro...
Il Mago Merlino.

 
At 12/17/2006 4:58 PM, Anonymous cavernicolo rosso said...

dai mago fai un bell'articolo d'inchiesta, alla gomorra...
sarebbe veramente cariono ed interessante...invia in maniera anonima al blog e lo si pubblica..
sai le risate...
soprattutto in sede..
del resto le cose strane accadono da sempre...vi ricordate lo scorso anno il carico di tutta la merce fuori catalogo che è andato a coprire un pù di ammanchi in giro per l'italia?
e lo strano inventario dopo " l'esproprio " romano che era servito ad accollare a quei poveri rimbambiti dei disobbidienti romani tutti i furti di un anno di gestione...?
magari viene fuori lo'effegate...

 
At 12/17/2006 5:14 PM, Anonymous Anonimo said...

intanto abbiamo la prima collaborazionista che firma un articolo su quel magnifico giornalino con un superbo articolo sui libri per ragazzi...
complimenti manu, non potevi che essere la prima...
si accettano scommesse sulle prossime importanti firme...
magari barbara con un bel reportage sugli scioperi di primavera visti da una crumira nei vari negozi in cui è stata...

BOICOTTA FELTRINELLI NEWS
LASCIAMOLI SOLI CON GLI ARTICOLI DEI LORO MEDIOCRI TIRAPIEDI!!!!

 
At 12/17/2006 6:15 PM, Anonymous Anonimo said...

Il caro Cavernicolo!
Tu hai perfettamente inquadrato tutto!
Ricordo benissimo questa storia davvero "torbida", che non è sfuggita ai colleghi un pò piu' attenti.
Ma, come succede in tutte le "buone famiglie", la cosa è finita a tarallucci e vino.
Ed indovinate un pò chi ha gestito il tutto?
Proprio il "pavone", appena assurto al ruolo di Capoarea.
Ma questa è solo la punta di un iceberg che ha basi molto lontane.
Ci sono sempre state molte nuvole nel torbido cielo aziendale, fin dalla prima transione Ricordi-BMG, in cui la dirigenza con molta allegria, ha trafficato su merci, locazioni e gestione del personale.
Poi, all' avvento dell' "Effelunga", la grande svolta.
Una decisa ristrutturazione dei quadri dirigenziali, ufficialmente per darsi una facciata dignitosa di managerialità, ufficiosamente per spartirsi molto piu' organicamente tutto il sottobosco degli introiti "non ufficiali", derivanti da mazzette devolute sottobanco da fornitori e/o loro rappresentanti, per spingere questo o quel prodotto, molto spesso al di fuori di ogni decente logica commerciale.
Ed anche nelle "sacre stanze" del 7° piano, se ne possono vedere di tutti i colori, ad iniziare dagli stessi buyers, così argutamente intelligenti da prendere delle clamorose "toppe".
Gli ultimi esempi?
Nintendo Wii e Laura Pausini vi dicono niente?
Fate mente locale e poi ne riparliamo...
Il Mago Merlino.

 
At 12/17/2006 11:47 PM, Anonymous cavernicolo rosso said...

mi sfugge solo il "pavone" ...ma da domani comincio ad indagare..sempre che il cavernicolo non ci mandi un bel pezzo in cui ci descrive il personaggio, anche senza fare il nome...
hai presente i ritratti dei politici della CDL che Stella ha fatto in quel bel libro edito proprio da Feltrinelli?
dai che questi scoop ci intrigano...
ha proposito bisognerebbe recuperare testimonianze su quel famoso inventario romano e sui mitici fuori catalogo..
si potrebbero postare alla mail del blog per fare uscire un bell'articolo di inchiesta...

 
At 12/18/2006 8:23 AM, Anonymous Anonimo said...

In una parola, anzi due:
Bonaiuti e Schifani.
Pensaci bene e la soluzione è semplice.
Ma ho appena iniziato...
Il Mago Merlino.

 
At 12/19/2006 3:30 PM, Anonymous Anonimo said...

è troppo criptico...vogliamo di più...

 
At 12/19/2006 11:37 PM, Anonymous Anonimo said...

E' un uomo del profondo Sud, e che ha avuto una carriera rapidissima, entrando nelle grazie dell' "Uomo venuto da lontano".
Quando entra nei negozi, egli non ha assolutamente niente da proporre, poichè non reggerebbe mai il confronto con delle persone esperte nonchè davvero appassionate del proprio lavoro.
Tuttavia, egli si esalta davanti alle porcherie che riesce a far arrivare, tramite abili convincimenti con il suo capo, nei negozi stessi.
Avete mai toccato e/o visto mai qualcosa del genere?
Le "straordinarie" tastiere, i "meravigliosi" bonghi, le "strepitose" chitarre che nemmeno al mercatino rionale dell' usato si possono trovare.
Ed i "fantastici" ukulele?
Roba di classe!
Clienti un pò piu' seri ed avveduti, alla vista di questi giocattoli, si mettono a ridere...
Ma lui è un "venditore" che ha il fiuto degli affari, senza però dire dei fuori fattura generosamente elargiti dal rappresentante di turno!
Storia vecchia, si dirà, come il mondo!
Evidentemente, il tacito assenso al malaffare, prevede un coinvolgimento un pò piu' ampio...
Ma ci sarà dell' altro, perchè il malaffare (parola grossa? mah...), è anche morale, ed è davvero indicativo di come le persone, pur di restare al loro posto, calpesterebbero le proprie madri!!!
Vorrei urlare, porca puttana, di come lo stronzo che vi parla, dopo tanti anni di sangue, sudore e sacrifici è ancora saldamente ancorato all' ultima ruota del carro (leggasi: un basso livello e 1.150 euro al mese per ingrassare tutta la merda che ci circonda.
E' vero, devo pur mangiare, ma la rabbia che ho in corpo per tutto ciò che ho visto, sentito e respirato in tutti questi anni rende la dinamite con la quale Giangiacomo ha fatto "BUM"!, una miccetta da neonati.
Tra poco sarà Natale, ma non per tutti...
In ogni caso, la mia coscienza mi impone di lottare, sempre e comunque, magari anche solo per l' utopia di credere che un giorno qualcosa cambierà.
Avanti, popolo dei duri e puri; avanti, sempre e comunque!!!!!!!!!!!
Il Mago Merlino.

 
At 12/20/2006 3:08 PM, Anonymous Anonimo said...

Qui qualcuno s'è esaltato. Sto' mago a da ndà n'vacanza...

Fata Morgana

 
At 12/20/2006 6:47 PM, Anonymous musicista cinese said...

beh forse un pò..ma è innegabile che qualche cosa di marcio esiste veramente ...
forse i contributi di merlino servono a stimolare la riflessione..
poi la controinformazione è utile a tutti noi..del resto se qualcuno agisce male, si da alla finanza creativa o cose simili, la baracca va a rotoli e a perderci( il posto di lavoro) siamo soprattutto noi...
io ogni volta che assisto ad operazioni strane mi preoccupo assai..
del resto solo qualche genio in delirio da onnipotenz poteva concepire un'operazione geniale come quella delle magliette borse etc che stanno marcendo nei magazzini di tutta Italia..
il problema che le operazioni geniali sono tante..
quella degli strumenti ne è un piccolo esempio

 
At 12/20/2006 7:10 PM, Anonymous Anonimo said...

Ah, le magliette...
Proprio da vendere a tutti i costi, soprattutto in inverno.
Questa è davvero una porcheria!!!
Ma parliamo degli stock, inviati sempre in quantità industriali, di prodotti audio economici e di qualità assolutamente ridicola, diciamo un' offesa per le povere orecchie dei poveri clienti, che credono che improvvisamente i Negozi della catena sono diventati democratici!
Qualcuno si è mai chiesto cosa ci possa mai essere sotto?
Provate ad immaginarlo, e provate ad immaginare di come mai arrivino, spesso e volentieri, quantità altrettanto industriali di titoli di giochi, o di dvd che, nel 90% dei casi, non c'è verso di rendere al mittente...
Ed ancora!
Come mai, per ottenere uno sconto di un punto (o due) in piu' in fattura, ci si prostituisce nell' acquisto delle solite quantità industriali di prodotti di piccolo audio (assolutamente fuori mercato come prezzi...) che, ovviamente, ci restano sulla groppa?
Magari ci sarà qualche altro (diversi altri...) sconto speciale, magari sotto forma di elargizioni come pc, lettori apple, ecc...
Caro musicista cinese, fai bene a preoccuparti, perchè qui mangiano tutti come tanti Pantagruele, senza preoccuparsi minimamente degli scarti che lasciano alle loro spalle.
Ma la storia recente, senza interpellare il passato remoto, è piena di casi davvero eclatanti, così come sono davvero eclatanti le carriere lampo di alcuni personaggi...
Ma saprete, saprete...
I Mago Merlino

 
At 12/20/2006 7:17 PM, Anonymous Anonimo said...

Cara Fata Morgana, hai sbagliato persona.
Tu non hai la piu' pallida idea di cosa stai dicendo, nè della persona con cui stai interloquendo.
Spero solo che tu non sia inquadrata come tanti altri che conosco (e che riconosco...)
Il Mago Merlino

 
At 12/20/2006 8:32 PM, Anonymous Anonimo said...

vogliamo parlare dei premi (tangesnti è forse il termine tecnicamente più appropriato!) che si beccano i vari capi area direttamente dai fornitori (della grafica... ad esempio).

 
At 12/20/2006 9:48 PM, Anonymous Anonimo said...

continuate ad informare...noi del canale librerie siamo poco informati riguardo alla gestione del piccolo audio,strumenti musicali e affini...certo vedendo l'inondazione di grafica qualche domanda ce la si pone,ma del resto non sono un mistero gli esorbitanti ricarichi effettuati sugli articoli di quel tipo...vorrei citare come esempio di inkulata pazzesca l'esperienza dello spazio fabriano in piazza piemonte,una cartoleria stylish per una clientela ammodo...penso che a 2 o 3 anni dalla fine del contratto languiscano ancora nelle librerie di milano temperamatite in radica,calamai(ebbene si!) in vetro di murano e degli ottimi vasetti di coccoina che quando siamo stanchi o demoralizzati ci si fa' delle grandi sniffate...
OAG

 
At 12/21/2006 12:11 AM, Anonymous Anonimo said...

Carina, questa!
Allora deve essere proprio un cancro di dimensioni spaventose che ingoia tutto e tutti...
Credevo che tutto questo fosse un problema unidirezionale ma, evidentemente, la malattia parte da molto, molto in alto.
Mi piacerebbe che uscisse fuori una nuova tangentopoli, ma temo anche che, come è già successo in un passato nemmeno troppo remoto chi viene colpito, reo di intrallazzi e porcherie varie (beninteso, sempre e comunque alle spalle dei lavoratori...) cade poi sempre in piedi, magari con una "sostanziosa" buonuscita per i "servizi" prestati all' azienda e, magari, anche con tante scusa per il disturbo.
sapete cosa ci vorrebbe, anche se a me fa venire il voltastomaco?
Una bella dose di guttalax così, tanto per far purificare le loro viscere dalla merda che, continuamente, vanno a proporre.
Ma il momento di una bella bevuta è molto, molto vicino, soprattutto per certi personaggi a me molto cari...
Il Mago Merlino

 
At 12/21/2006 8:10 PM, Anonymous Anonimo said...

complimenti ragazzi, lo share sta salendo... siamo a quasi 100 accessi quotidiani!!

 
At 12/23/2006 8:10 PM, Anonymous Anonimo said...

bon bon bon. il tempo passa (e noi con lui) ma le buone abitudini no.
Il signordottoranalfabetavocianteanimale Morra della napoletana area (ir)responsabile, anche quest'anno ha pensato (pensato? ma si può pensare con un sol neurone? domanda per i cognitivisti presenti) di fare opera benefica ed elargire a bisognoso scelto a caso, secondo regola e nessun arbitrio, un compenso per lavoro part-time molto di parte ma stretto di tempo.
narrano che dopo accurata cernita tra i mille e più candidati presentatisi, ginocchioni, alla soglia di quell'ufficio fatto costruire apposta per lui togliendo spazio di vendita in luogo fuor del comune, dopo cotanto ascoltare e cotanti dubbi, l'oracolo infine parlò.
Siori e Siore, l'eletto. Il figliol prodigo del Morra medesimo.
Si potrebbe facilmente ironizzare ma, in tutta evidenza, il lavoro fatto negli anni scorsi dal giovine eletto in quel del megastore fu di certo degno di nota e con lapalissiano bagliore superiore a quello che chiunque altro dipendente part-time o giovincello alle prime armi avrebbe mai potuto svolgere. La scelta si dimostrò obbligata. nessuno degli altri candidati (ma ce ne furono?) avrebbe mai potuto competere con Lui. Chi non si ricorda della sua presenza assieme ai suoi degni amici durante inventari vari nel mentre si facevano moine, si sbaciucchiavano, inviavano sms, si spintonavano et altre attività amene? Chi potrebbe mai metter in dubbio il supporto dato in quelle ed altre occasioni ai poveri sprovveduti venditori del megastore? chi mai potrebbe metter in dubbio la lieta novella?
Certo, obietterete, si poteva dar spazio ad una più democratica cernita. Almeno la finzione di essa. Certo, obietterete, il nepotismo è uno dei comportamenti che un (ir)responsabile dovrebbe evitare per poter mantenere sempre il suo ruolo super partes nella gestione del personale. Ma voi, signori cari, vivete ancora nel buio del paganesimo e non avete ancor visto la luce, la illuminazione. Date lui il tempo e l'eletto si mostrerà in tutto il suo splendore.
Ebbene si, anche quest'anno, invece di passare il tempo a cazzeggiare con il suo telefonino fuor del megastore, sarà dedicato, per amor paterno, al cazzeggio retribuito (dalla feltrinelli, of course) e al gironzolare tra la sala di musica in qualità di venditore provetto ed esperto di quella musica che si ostina a non saper suonare con la sua sei corde (di marca). noi siamo qui in attesa che con una di quelle sei corde il giovine in questione decida, per il bene della umanità, di avvolgere delicatamente ma con ferma decisione il suo collo e liberarci della sua presenza o, se proprio desidera la fama imperitura che, strimpellando con la sei corde di cui poco sopra, mai raggiungerà potrebbe con gesto ecologico abbattere il fallo paterno e così contribuire alla pulizia del mondo.
Invece di sprecare carta con giornalini da fare invidia all'istituto Luce del tempo che fu, sarebbe forse ora di tornare sui banchi universitari ed apprendere un pò di gestione delle risorse umane? Cosa pensate che fenomeni come Google e Amazon siano dovuti ad un modello di gestione del personale pure lontanamente vicino al vostro? Andate a studiare Portman, ignoranti!

 
At 12/25/2006 9:16 AM, Anonymous Anonimo said...

Buon Natale, davvero di cuore, a tutti gli amici del blog!
Il Mago Merlino

 
At 1/08/2007 2:22 PM, Anonymous Anonimo said...

Beh, qualcosa allora si sta muovendo perchè lo "Junior" di Napoli alla fine non ha prestato il suo prezioso servigio ai colleghi del megastore.
Alimentiamo l' ottimismo? in ogni caso continuiamo !

 
At 1/09/2007 9:32 PM, Anonymous Anonimo said...

ci spieghi meglio questa cosa di napoli?

 
At 1/11/2007 10:19 PM, Anonymous Anonimo said...

chi sei? gigino morra o il figlio?

 
At 1/12/2007 12:45 AM, Anonymous Anonimo said...

forse credo di aver intuito qualcosa....
ma forse...

 
At 1/12/2007 11:24 PM, Anonymous Anonimo said...

intuito...., intuito....
certe cose o si sanno o non si sanno!

 
At 1/12/2007 11:59 PM, Anonymous Anonimo said...

certe cose o si conoscono e si dicono o non si sanno e allora è meglio se si tace.
ti esprimi con doppi sensi e ammiccamenti ma in realtà sei come tutti gli altri
vigliacco e buffone
buono solo a minacciare liste, altarini svelati, fuochi d'artificio e sorprese di ogni sorta e a crogiolarti nel suscitare con promesse vane le insane curiosità dei tuoi degni compari

 
At 1/13/2007 8:40 AM, Anonymous Anonimo said...

vi siete accaniti troppo contro un pover-uomo, talmente povero che è costretto a parcheggiare la sua bella auto sul RETRO del megastore: solo che è proprio davanti all'uscita di sicurezza!
VERGOGNA

 
At 1/13/2007 11:18 AM, Anonymous Anonimo said...

Beh! Mi pare infatti che ciò che dovesse esser detto SIA stato detto!
Non da me. Da qualcun altro che come tanti sapeva...
E comunque sono d'accordo: smettiamola di sparare a zero sul pover-uomo.
Buoni fuochi d'artficio a tutti!

Il Buffone.

 
At 1/13/2007 11:45 AM, Anonymous nosferatu said...

riguardo il 'vigliacco' riferito all'anonimo:
chi è vigliacco? chi, difeso dal potere concessogli dall'azienda e non proprio (vai a far capire al pover uomo che è un dipendente e non il padrone del megastore....) fa dell'arbitrio, delle isteriche ed infantili reazioni, dei farfugliamenti insensati, dei capricci infantili il proprio modus viendi a spese di altri o chi segnala queste cose e, partendo dal presupposto evidente (evidente perché già visto all'opera) che si ha a che fare con menomati mentali che non accettano in modo adulto critiche costruttive e abusano del potere delegato per vendicarsi di queste ultime, le segnala in modo anonimo? se si fosse in una relazione adulta queste critiche non sarebbero mai state fatte dato che un adulto non si comporta in siffatto modo e se pure fossero state mosse sarebbero state accolte con piacere in quanto solo attraverso la critica si può migliorare. certo. se si vuol migliorare e se si è capaci di farlo.

riguardo al 'buffone' riferito all'anonimo (ma porello! che ha fatto di tanto cattivo? tò tò sulle manine!):
chi è 'buffone'? chi permette ai propri innumerevoli parenti e consorte presenti in feltrinelli di fare quel cazzo che pare a loro in quanto ad orari, malattie, ferie e quant'altro per poi redarguire gli altri dipendenti per 2 minuti di ritardo oppure chi fa notare queste cialtronerie?

e, infine, se proprio non lo si è ben compreso, qui non si tratta di 'insane curiosità' (ma poi vedi se da un nevrotico ossessivo dobbiamo sentirci dare degli insani!) ma di analisi della situazione della gestione del personale. invece di far tesoro di questi commmenti e fare una bel vecchio 'esame di coscienza', si dà addosso a chi 'critica'. appunto si conferma ciò che sopra è stato scritto.

c.v.d.

 
At 1/13/2007 3:49 PM, Anonymous cavernicolo rosso said...

a quanto pare a napoli esiste una situazione davvero particolare...qualcosa è trapelato ma non tutto...
perchè non raccontate bene senza complicate metafore affinche i non napoletani possano capire?
del resto questo blog serve soprattutto per socializzare i problemi che si creano nelle varie situazioni e le risposte che eventualmente vengono date...
non ti curare di chi insullta e parla di insane curiosità: probabilmente è un privilegiato od oppure lo stesso soggetto incriminato...
E' finita la stagione dei silenzi e dell'omertà...

 

Posta un commento

<< Home