4.28.2006

Ufficio marketing Effelunga

Siamo lieti di comunicare che Lunedì 1 maggio, durante il corteo della Mayday 2006 a Milano, verrà presentata in anteprima nazionale la nuova campagna pubblicitaria Effelunga.
Dal 1 maggio tutti gli interessati alla diffusione del materiale pubblicitario nelle proprie città potranno richiedere i materiali all'indirizzo del blog blogeffelunga@hotmail.it
L'ufficio marketing intende ringraziare tutti i collaboratori interni e esterni che con il loro impegno e la loro passione hanno contribuito alla realizzazione di questa campagna.
Un ringraziamento particolare ad un uomo che con la sua chiarezza di idee e la sua lungimiranza, prendendoci per mano e portandoci fuori dalle caverne in cui risiedevamo, ci ha dischiuso le porte dell'informatica mostrandoci le sue infinite possibilità: il dottor Stefano Sardo

Ufficio Marketing Effelunga
in Agitazione permanente fino al nuovo contratto integrativo

Diritti uguali per tutte e tutti!!!

1 Comments:

At 4/29/2006 9:17 PM, Anonymous L.o.a. acrobaxproject said...

Oggi siamo andati alla Feltrinelli di viale Marconi (ROMA) a portare la nostra solidarietà di precari/e ai librai e alle libraie in mobilitazione in queste ultime settimane…
Abbiamo letto loro una lettera, distribuito volantini e stickers all’interno della libreria, e insieme a tutti i clienti, abbiamo fatto un lungo e sincero applauso a chi esce dal silenzio e rivendica i propri diritti anche in una situazione di estrema precarietà…
Verso l’euromayday ‘006…
Acrobax project

LA FELTRINELLI FRUTTA&VERDURA
LA PRECARIETA’ NON FA CULTURA


Questa è una comunicazione diretta a tutti i librai e le libraie di Feltrinelli e, in generale, a tutti i precari e le precarie di viale Marconi e a tutti quelli a cui condizioni lavorative e di vita precarie rendono la giornata invivibile.

Sappiamo che vuol dire alzarsi la mattina alle 7.00, colazione veloce, vestirsi e via nel traffico fino al lavoro.
Sappiamo che vuol dire calcolare già dalla mattina i soldi che dovremo spendere durante il giorno: benzina, pranzo e cena. Magari stasera ci scappa anche il cinema!
Sappiamo che vuol dire andare in giro diverse ore al giorno per cercare lavoro. Sappiamo che vuol dire firmare un contratto co.co.pro., formazione lavoro o via dicendo in altri 44 modi (grazie on. Maroni per la riforma Biagi!); anche quando si ha un contratto di lavoro dipendente siamo costretti a turni massacranti, comodi per gli interessi dell’azienda ma impossibili per le nostre vite.
Sappiamo che vuol dire pensare di lavorare 8 ore al giorno e poi doverne fare quasi sempre 9 o 10…non avere più tempo e la possibilità di formarci ché, tanto, è sempre a spese nostre!
All’ordine del giorno, pure delle statistiche dei giornali, per nessuno è una novità pagare 800 euro di affitto al mese per un buco di 50m quadri, più luce, telefono ecc….
Sappiamo anche che vuol dire fare la spesa e ci rediamo conto che il carovita non è un discorso da bar ma che ci pesa dentro le tasche.
Sappiamo che Viale Marconi continua ad essere vissuta tutti i giorni come un grande centro commerciale all’aperto. Ogni giorno centinaia di persone si incrociano per comprare, parlare, lavorare, produrre… Sempre per far fare soldi a qualcuno che non siamo noi… sembra che non ci siano problemi…

Sappiamo però anche che, nelle ultime settimane, i lavoratori e le lavoratrici di Feltrinelli di Roma, e di molte città italiane, hanno deciso di scioperare e di rendere visibile la condizione di precarietà che si vive in una storico spazio culturale che è gestito sempre più come un’azienda; sappiamo anche come è difficile scioperare in situazione di mancanza di prospettive e sicurezze rispetto al futuro.
Sappiamo, inoltre, che Feltrinelli, anche per la sua storia, non può essere come qualsiasi altro megastore e lo sappiamo anche come utenti.

Oggi portiamo una solidarietà ma anche una proposta di cospirazione, cioè di respiro comune, che sarà evidente il primo maggio alla Mayday di Milano, giornata in cui i/le precari/e si riprendono le strade, dove i lavoratori della Feltrinelli saranno presenti.
Questo è il blog dei lavoratori della Feltrinelli http://www.effelunga.blogspot.com

…ci trovate a poche centinaia di metri da qui ad
Acrobax project_laboratorio del precariato metropolitano.
via della vasca navale 6 (ex cinodromo) http://www.acrobax.org

 

Posta un commento

<< Home