4.01.2006

in merito al "Premio" di produzione '06



A mò d’introduzione!
Attendevamo con una certa ansia la busta paga di Marzo. “Chissà come sarà andato il premio?” Ci si chiedeva. La risposta è stata uguale per tutti: “Male, molto male…!”
Il fatto è doppiamente grave, perchè da un lato non ci danno i dati ed i risultati dell’azienda che dovrebbero aver determinato il valore del premio e che ci permetterebbero oltre che di verificarne l’esattezza anche di capire come è andato in altri negozi, canali ecc. e dall’altro cercano di sfruttare ipocritamente il nostro malcontento per farci mandare giù un rinnovo contrattuale che dura da un anno e la cui ipotesi d’accordo abbiamo ripetutamente bocciato in tutta Italia.
A questo punto intervengono i furbi dirigenti della sede che, calcolatrice alla mano e faccia tosta ben in vista, non hanno perso tempo: un paio d’ore dopo la distribuzione delle buste paga comincia a circolare un prospetto nel quale di fianco al nome di ogni lavoratore è annotato a matita l’importo del premio calcolato secondo i criteri contenuti nell’ipotesi d’accordo che abbiamo bocciato. Nel caso della libreria di duomo il valore del premio calcolato con i nuovi parametri è decisamente superiore a quello che ci siamo trovati in busta paga. Attendiamo informazioni da altri negozi, canali, città.

Il messaggio dell’azienda sarebbe chiaro:
“avete bocciato l’ipotesi d’accordo che vi abbiamo sottoposto, quindi non lamentatevi se il premio è quel che è. Se aveste accettato subito la nostra proposta il premio sarebbe stato più alto.”

Ma vediamo di fare un po’ di chiarezza:
1. il valore del premio, sia di quello che abbiamo percepito sia di quello da ipotesi d’accordo non è verificabile, i parametri li conosciamo ma non conosciamo i valori che l’hanno determinato. Non è solo un problema di fiducia ma anche di verificare l’andamento del premio a livello nazionale e per i diversi canali e pdv. Si può giudicare il valore del premio solo a condizioni che lo si valuti a livello nazionale, con tutte le sue eterogeneità e discriminazioni.
2. è senz’altro vero che se avessimo firmato la proposta aziendale il premio sarebbe stato forse più alto o quantomeno più omogeneo nel valore e per almeno il 50% garantito per tutti. E’ senz’altro vero perché l’abbiamo imposto noi all’azienda con le nostre rivendicazione, al tavolo delle trattative e l’abbiamo inoltre ribadito con le mobilitazioni. La ridefinizione dei parametri è stata una nostra rivendicazione che se per altro fosse stata accolta del tutto non solo avrebbe comportato un importo più alto ma una parte sarebbe stata anche consolidata tutti i mesi in busta paga!
3. il premio di produzione è solo un pezzo del contratto integrativo che ci volevano far firmare. Uno dei pochi pezzi forse accettabile ma comunque non sufficiente a farci digerire tutto il resto che la proposta aziendale prevede e che infatti è stata bocciata dai lavoratori in tutta Italia. Pensano che siamo così ingenui da dimenticare per le 4 lire in più che gli abbiamo strappato lo scippo dei permessi per la riduzione d’orario, la discriminazione di tutti i nuovi assunti e dei colleghi di altri canali, il ticket fissi allo stesso valore da decenni, l’assenza di significatievi aumenti salariali ecc.?

Cosa ci insegna questo pacchiano tentativo aziendale di mettere in cattiva luce i delegati e i lavoratori che hanno seguito il rinnovo contrattuale e di minare la lotta per il rinnovo del CIA?

1. la lotta paga. Le nostre rivendicazioni in materia di premio variabile comportano un maggior valore del premio. Fatto che l’azienda sbandiera per semplice polemica. per loro rappresenta una sconfitta visto che dovranno sborsare più soldi!
2. è necessario intensificare la lotta. Dobbiamo vincere anche sulle altre imprescindibili rivendicazioni che abbiamo fatto e che sino ad oggi l’azienda ha ignorato.
3. l’azienda ha paura e le tenta tutte. Prima ci fanno pervenire una lettera introduttiva all’ipotesi di CIA dai toni ultimativa e minacciosa firmata dai due presidenti che dice in sostanza “questo è quanto”! oggi invece ci dicono: “sul premio avete vinto, se non vi foste intestarditi su tutte le altre rivendicazioni noi qualcosa ve l’avremmo dato!”
RSU LF DUOMO
Milano, 31 Marzo 2006

11 Comments:

At 4/02/2006 12:21 PM, Anonymous Anonimo said...

ATTENZIONE premio di produzione dipendente ricordi galleria 2006 che sotto natale si è fatto un discreto "culo" per non usare eufemismi..Euro 58/60...raddoppiare circa per full time...che dire GRAZIE FELTRINELLI..senza di te non sapremo che fare

 
At 4/02/2006 9:09 PM, Anonymous Anonimo said...

Vorrei ringraziare per i 112,56 Euro LORDI di premio ricevuti questo mese. GRAZIE GRAZIE GRAZIE!!!!!Ci penserò due volte a farmi lo stesso culo di quest'anno e lavorare al posto di quelle 5 o 6 persone che non sono MAI state assunte....RMS Galleria

 
At 4/02/2006 10:37 PM, Anonymous Anonimo said...

part time feltrinelli duomo. l'anno scorso 500 euro (circa) quest'anno? 180!!

ma se l'azienda va male che cazzo continuano ad aprire negozi! o ci stanno pigliando per il culo?

 
At 4/04/2006 5:46 PM, Anonymous Anonimo said...

l'anno scorso sarà andata meglio ma quest'anno con il culo che ci siamo fatti non meritavamo questo regalo grazie FELTRINELLIse non ci fossi tu ...come faremo RMS galleria

 
At 4/06/2006 2:40 PM, Anonymous mr iugs said...

Manzoni vi surclassa!!
23,17 part-time quarto livello...
non posso neppure invitarci a cena la mia fidanzata...
W Feltrinelli

 
At 4/06/2006 8:42 PM, Anonymous Anonimo said...

Il culo me lo sono fatto ampio anch'io, budget raggiunto e nessun premio in busta paga.Secondo voi quante ore di straordinario gli farò il prossimo natale?

 
At 4/07/2006 5:19 PM, Anonymous Anonimo said...

forse è il caso che il culo iniziamo a ferglielo noi a questa manica di incapaci che credono che facendo budget sulle spalle dei lavoratori sia il modo di far funzionare un azienda...... compagni facciamogli capire che in negozio c siamo noi e nn loro....

 
At 4/08/2006 12:52 AM, Anonymous Anonimo said...

SCIOPERO !!

noi ci siamo fatti il culo, loro se ne fottono, be... a questo punto il culo glielo famo noi...

SCIOPERO!

 
At 4/11/2006 8:27 PM, Anonymous Anonimo said...

GRAZIE PER I 45 EURO, GRAZIE!!

Che cosa RIDICOLA...dopo la lettera di ringraziamento speditaci subito dopo i bagordi natalizi (sì, ci hanno ringraziato per l'ottimo lavoro al di sopra delle aspettative...) un premio di produzione così è proprio quello che ci voleva per confermare la loro gratitudine e la considerazione ed il valore che danno al nostro lavoro (sulla lettera-ribadisco-giudicato OTTIMO)

Grazie Feltry...
RMS gallery

 
At 4/22/2006 3:47 PM, Anonymous Anonimo said...

Dopo un anno di corso in giro per l'Italia, straordinari non segnati e quindi non pagati, a fare i lavori più assordi (non parliamo di montare e smontare Festa dell'Unità) mega premio di 107,00.
Grazie Felrtinelli, grazie anche per tutte le promesse non mantenute, il mio gruppo sang. e 0 positivo....Se può servire
VI corso LLievi direzione

 
At 4/28/2006 11:49 PM, Anonymous Anonimo said...

Io ho cominciato quest'anno a non fare straordinari a Natale, non che sia cambiata la vita a nessuno, però quei 3 o 4 che entrano quando c'è sciopero si sono fatti il culo al posto mio, ed è giusto così. Nel futuro non garantirò nè straordinari nè festivi e nè domeniche, ho chiesto solo una cosa in 10 anni di lavoro è una cosa molto importante, motivata e documentata, mi è stato detto di no....quanti sì si possono aspettare da me adesso? Ho detto sì per 10 anni ora cambia la musica. Istituiamo un premio di direzione...Io la direzione la premio dicendo no...su tutta la linea.

 

Posta un commento

<< Home