12.12.2007

93 Comments:

At 12/13/2007 1:55 PM, Anonymous Anonimo said...

stampate e diffondete!!

 
At 12/13/2007 7:41 PM, Anonymous Anonimo said...

Tua sorella!

 
At 12/14/2007 9:02 PM, Blogger nadia said...

bravissimi,finalmente prendiamo e diamo consapevolezza della precarietà che ci attanaglia e che ci porterà al collasso,anche noi da Napoli,lavoratori dei punti vendita feltrinelli cercheremo di farci sentire.Buon lavoro

 
At 12/15/2007 8:45 PM, Anonymous Penny said...

Forse non tutti sanno che quest'anno come ogni anno la Feltrinelli ha regalato x Natale ad ogni Suo dipendente un pacco dono contenente:1 kg di Parmiggiano Reggiano,1 bottiglia di spumante,1 litro di olio,1 cotechino, 1 pacco di lenticchie, 1 panettone, 1 confezione di marron glace, 1 scatola di dolci alle nocciole, 1 salame ,1 candela e 1 agenda. Sarei proprio curiosa di sapere se quacuno di questi signori (che ritiene di lavorare per le "fonderie" Feltrinelli e che decide di arrecare un danno cosi' grande scioperando nei giorni che per noi rappresentano il cuore dell'anno lavorativo) è stato cosi' coerente da rinunciare a questo REGALO che l'azienda non è in alcun modo tenuta a farci.

 
At 12/15/2007 10:40 PM, Anonymous Anonimo said...

pensa, siamo così coerenti da chiedere più garanzie e più soldi in busta paga e al contempo non rifiutare nulla di quello che ci viene dato!scusa,perchè mai dovremmo rifiutarlo?!se chiedo più soldi perchè non arrivo alla terza settimana, è chiaro che almeno a natale potermi permettere di mangiare quello che i nostri capi possono comprare ogni giorno non mi fa mica schifo! anzi, questa mi sembra un'ottima idea per una prossima rivendicazione: un pacco regalo ogni mese! che ne dite?! cmq non posso credere che esistano persone che si amano così poco e così servi del potere come te.GODITI PURE LA TUA ELEMOSINA!BUON NATALE A TUTTI!

 
At 12/15/2007 11:17 PM, Anonymous Penny said...

...O forse solo piu' contente e appassionate di quello che fanno, quindi molto piu' fortunate. Dai ragazzi non esageriamo. Sempre piu' spesso sento queste lamentele da quelli che lavorano meno.. (non dico che sia il tuo caso)che non arrivano alla terza settimana ma poi straordinari per carita' e tantomeno lavorare qualche festa o qualche domenica in piu'. Non ci è tutto dovuto. Dico solo che dovremmo apprezzare un po' di piu' e che in altre aziende a Natale ci si deve accontentare di un panettone e una bottiglia(che resta cmq un regalo).Non diamo tutto per scontato!

 
At 12/16/2007 10:32 AM, Anonymous Anonimo said...

Vedi, penny, non è con un pacco a dicembre che ci si può sentir ripagati dagli sfruttamenti che subiamo ogni giorno dell'anno. E tra l'altro, lo sciopero non è contro la Feltrinelli, che meriterebbe ben altre azioni, ma contro la Confcommercio che non vuole rinnovare un contratto ormai decrepito

 
At 12/16/2007 12:49 PM, Anonymous 88 said...

Un consiglio ad anonimo: vai a lavorare alla coop!
Solidarietà alla camerata penny.

 
At 12/16/2007 1:30 PM, Blogger Arte said...

ciao a tutti ho trovato per caso il vostro blog e volevo chiedervi se potevate aiutarci voi che lvorate in libreira... stiamo cercando librerie disposte a tenere la nostra rivista in conto vendita, è dedicata ai blog e la trovate per ora su www.artelario.wordpress.com
fateci sapere per favore! grazie!!!

 
At 12/16/2007 2:00 PM, Anonymous Anonimo said...

Camerata penny, eh???? Tristi figuri, vi meritate tutti i calci in culo che prendete e prenderete dalla dirigenza...

 
At 12/16/2007 3:33 PM, Anonymous cavernicolo rosso said...

in realtà a milano non si è ancora visto nulla...comunque se dici che arriva siamo solo contenti...
per il resto cara penny non è mica con un pacco che si comprano i lavoratori...ed il parmigiano me lo posso comprare pure da solo...

 
At 12/16/2007 7:27 PM, Anonymous topa said...

Ma davvero quest'anno nel pacco ci saranno anche i dolci alla nocciola? Evviva, sono i miei preferiti!
W la Feltrinelli!

 
At 12/16/2007 7:42 PM, Anonymous Anonimo said...

cara Arte se tu avessi letto almeno un paio di post forse avresti potuto intuire che non siamo propriamente aziendalisti...
il sito dell'ufficio commerciale è un altro...
comunque ormai sul fatto che la feltrinelli venda piccole riviste la vedo proprio dura...interssano solo i grandi numeri...
buona pubblicità (magari non sul nostro blog)...
ps venerdì e sabato scioperiamo...prova a fare un piccolo gesto di solidarietà nei confronti dei dipendenti del commercio e non comprare nulla...

 
At 12/16/2007 7:45 PM, Anonymous hazet 36 cromata (come la chiave inglese) said...

88 perchè sabato non vieni davanti al negozio che così ti iniziamo a dare un anticipo sui calci nel culo...?

 
At 12/16/2007 9:16 PM, Anonymous Anonimo said...

pienamente daccordo. se il camerata 88 è davvero di così virile stirpe come blatera venga pure con un segno di riconoscimento sabato che ci sono tante lavoratrici (e lavoratori) pronti a dargli un anticipo sulla tredicesima (in calci nel culo, ovviamente!).
cmq cara penny, la migliore risposta al tuo intervento la da proprio la provenienza dell'unico post di solidarietà che hai avuto!
Ci vediamo sabato in piazza cari colleghi, per una volta noi portagonisti del nostro futuro! SOLIDARIETA' A TUTTI I LAVORATORI, COL RICORDO AI MORTI CHE OGNI GIORNO IL CAPITALISMO E LE SUE ESIGENZE PRODUTTIVE CAUSANO.

 
At 12/17/2007 10:13 AM, Anonymous Penny said...

Non siate patetici! E poi a me non interessano i post di solidarietà ho solo espresso il mio punto di vista. La piu' grande libertà è quella di poter scegliere. Al vostro posto io sceglierei e me ne andrei se fossi convinta di avere le capacità per meritare di piu'.Non è questione di aziendalismo ma di giustizia. Questa azienda non si merita tutte queste lotte. Le facciano pure invece quelli che come dici tu rischiano di rimanere uccisi dalle esigenze produttive del capitalismo.A loro và la mia solidarietà.Non credo proprio sia il nostro caso.Infatti da qui non se ne và nessuno neanche quelli che come piangono tanto..... come mai???????

 
At 12/17/2007 11:14 AM, Anonymous Anonimo said...

Forse perché ormai in Italia trovare lavoro, specie dopo una certa età, non è così facile, cara penny. Forse perché non tutti possono permettersi di restare senza lavoro (magari un mutuo, delle rate, visto che ormai non si riesce a comprare più nulla in contanti...). I tuoi discorsi sono tipici di quei losch9i figuri che girano in azienda con livelli regalati solo in base alla lunghezza della lingua ed al numero di peli che vi rimangono attaccati sopra, che non sono mai d'accordo con gli scioperi, perché tanto sanno bene, vigliacchi, che i vantaggi delle eventuali vittorie andranno pure a loro. Perché non sei coerente con quello che affermi e decidi di non usufruire dei miglioramenti che cerchiamo di avere? Tieniti il vecchio contratto del commercio, accetta di lavorare la domenica come fosse un qualsiasi giorno della settimana e prega di non ammalarti perché tre giorni non vogliono più pagarteli. E nel frattempo scaldati con la candela che hai trovato nel pacco e immortala le tue meravigliose giornate in Feltrinelli sull'agenda dono. E già che ci sei rinchiuditi in qualche stanza con i tuoi magnifici dirigenti.

 
At 12/17/2007 11:26 AM, Anonymous COMITATO PER IL PACCO-PREMIO NATALIZIO OGNI MESE said...

Non ce ne andiamo semplicemente perchè abbiamo un affitto da pagare e le bollette della luce pure.il nostro lavoro per fortuna è molto migliore di quello di chi lavora in fabbrica, ma la logica di sfruttamento è la stessa. secondo te, perchè anche quelli che lavorano in fabbrica non se ne vanno? perchè gli operai che sono morti a torino erano in quella fabbrica da 12 ore?! perchè gil piaceva lavorare?! ma dove cazzo vivi??? cosa credi che se ne facciano della tua solidarietà a parole (come quella di tutti i politici del resto) se poi nei fatti sei la prima ad appoggiare questo sistema di cose? l'unico modo per dimostrare una solidarietà attiva nei confronti di queste situazioni è fare nostra la lotta contro lo sfruttamento del lavoro, in tutte le sue forme (soprattutto oggi che vogliono aumentare gli straordinari, il lavoro flessibile, l'agganciamento dei salari alla produttività). perchè ogni traguardo che si ottiene con la lotta rappresenta un miglioramento per TUTTI i lavoratori.ma tu stai pur li ad ingozzarti col panettone-premio, che di gente come te piccola ed egoista non sappiamo proprio che farcene.

 
At 12/17/2007 11:32 AM, Anonymous Anonimo said...

ragazzi è inutile accanirsi contro la gente tipo penny. SERVI DEI SERVI, cagnolini fedeli perchè non hanno la fantasia di immaginare un mondo altro e la determinazione di volerlo costruire davvero ce ne saranno sempre, e sempre pronti a riportare indietro l'osso che gli lanciano. credo sia molto più bello e importante trovare contatti e unirsi insieme a tutti coloro che in un modo o nell'altro hanno voglia di ribellarsi a tutto questo. o anche solo che hanno necessità di un salario decente e regolare. i ritmi di lavoro in questi giorni sono veramente allucinanti, e poi ci dicono che dobbiamo essere più produttivi!! se ci vogliono più produttivi dovranno darci foglie di coca da masticare, almeno nel week end, tipo quechua! ci vediamo sabato!!

 
At 12/17/2007 11:59 AM, Anonymous Anonimo said...

perdonate l'ignoranza, ma ho letto le rivendicazioni dei sindacati per il nuovo contratto, e mi è parso evidente che il nostro cIA è molto meglio! Per cui con l'eventuale rinnovo, così come è richiesto, non cambierebbe proprio nulla nella pratica...o sbaglio? Chi mi spiega?

 
At 12/17/2007 3:08 PM, Anonymous Penny said...

Non devo usufruire proprio di niente , io non lecco il culo a nessuno anzi... ma quello che voglio cerco di meritarmelo sul lavoro.Sapete benissimo che i nostri diritti acquisiti non li tocca nessuno. Se fosse per me invece molti di voi se ne andrebbero a casa a calci in culo. Smettetela di sputare nel piatto in cui mangiate è da vigliacchi!!! Cambiate il piatto,siate padroni delle vostre vite!!!Ho tanti amici e solo pochi di loro hanno la fortuna di lavorare x aziende rispettose dei diritti del lavoratore come le NOSTRA.Sappiate apprezzare ognitanto.Non vi è tutto dovuto.nei negozi vicini al mio le feste e le domeniche sono uguali agli altri giorni,sono loro che devono scioperare non noi. Ma cosa andate cercando??

 
At 12/17/2007 3:46 PM, Anonymous Anonimo said...

Cosa cerchiamo? Un cervello per te, innanzi tutto. E poi che i leccaculo, crumiri, schiavi come te la piantassero di far finta che tutto è bello e che tutto è a posto. Credi davvero che sa la Confcommercio riesce a far passare la ignobile farsa delle domeniche uguali agli altri giorni la feltrinelli continuerebbe a pagarcela col misero extra che ci da ora? Ma certo, loro sono un'azienda che fa beneficenza!!! Ma per favore, svegliati. E magari ogni tanto esci dal tuo ufficio direttivo e fatti il culo in mezzo alla gente, perché tento si è capito perché ti piace tanto questa azienda.... Vergognati!

 
At 12/17/2007 4:56 PM, Anonymous Penny said...

Sarebbe a dire? Scusa ma le tue logiche perverse proprio non riesco a seguirle... Di cosa esattamente devo verognarmi? Di amare il mio lavoro? Di sentirmi soddisfatta per quello che faccio SENZA LECCARE IL CULO A NESSUNO, o di sbatterti in faccia la tua vigliaccheria? Di cosa esattamente??Chi sei x giudicare senza conoscere? O chi credi di essere? A me sembri uno sfigato qualunque.MA vergognati tu!!!!

 
At 12/17/2007 5:00 PM, Anonymous Anonimo said...

ciao vi ho linkati sul blog del critical che come si sa la massa è piena di precari
chi dice le solite stronzate...no comment
penny & company ti hanno lavato ben bene la testa,penny di nome e di fatto: 1 penny nel portafoglio 1 neurone formato penny nel cervello!

 
At 12/17/2007 5:42 PM, Anonymous Penny said...

Che simpatico!!
Vedi.. non rispettare le idee altrui è segno di poca intelligenza..come sospettavo..ok vi lascio alla vostra sfiga.Ciao Kolleghi.

 
At 12/17/2007 5:52 PM, Anonymous Anonimo said...

Grande Penny!!! E' ora che qualcuno gliene dica quattro a questi qui. Senno' pensano che siamo tutti come loro. Grande Penny!!!

 
At 12/17/2007 6:00 PM, Anonymous Anonimo said...

cara penny le idee altrui si rispettano quando sono idee degne di questo sostantivo,perciò prodotte con il proprio cervello in libertà e con validi strumenti critici e culturali, ma quando si avverte uno strano e persistente sentore di vuoto mentale e pochezza di contenuti è come dire...come rispettare le idee di una formica..solo che almeno l'umiltà non vi starebbe male, il problema della gente come voi è che non vi rendete conto di come stanno le cose e continuate a galleggiare nel vostro mare di finto benessere e nell'ingranaggio della vita preconfezionata.
Se vi sentite depressi ci sono già pronte le soluzioni..chiaramente...vi generano i problemi e vi danno anche la soluzione facile no?
mentre i neuroni sono a nanna...così è tutto più vivibile.
Se provaste per una volta ad allargare di qualche grado la vostra apertura mentale vi accorgereste che non è tutto cosi beatamente roseo e che esiste un differente modus vivendi.
Grazie cmq sono felice che mi reputi sfigata, oltre l'orizzonte di frasi fatte (oh ma sempre tutte uguali come mai non riuscite a ingrandire il vostro dizionario? siete incredibili!voglio anch'io riuscire a condensare in poche frasi sempreuguali tutto il pensiero possibbbile) il vostro disprezzo è il nutrimento delle menti pensanti.
ciao e dimenticavo...complimenti per l'argomentazione completa e attenta con cui hai risposto a chi ti ha criticata :D

 
At 12/17/2007 6:12 PM, Anonymous Anonimo said...

dimenticavo penny e pennuti al seguito che non sono l'anonimo che ha parlato con voi nelle righe precedenti ma un altro anonimo
hai visto quanta gente eh..facile pensare che chi non la pensa come comanda il buonsenso e il benpenso sia sempre brutto sporco cattivo e dai lo so che lo stai pensando...comunista noglobbal barbone eccetera eccetera i soliti straccioni che creano scompiglio e dovecazzovoglionoandare che vadano a lavorare zitti e tranquilli che con 1000 euro al mese le rate della macchina per uscire sabato sera per andare in discoteca o a fare l'aperitivo con il tuo fidanzato mano nella mano l'azienda te la paga :D

 
At 12/17/2007 6:24 PM, Anonymous Anonimo said...

dimenticavo penny e pennuti

se avete i vostri interessi da salvaguardare sponsorizzando il magnifico pacco aziendale che riscatta i lavoratori,e i vostri interessi sono il cadreghino su cui vi siete ben incollati la prossima volta controllate meglio!! scoprirete che non non avete il sedere attaccato con la colla bisonte ma con la pritt :D!

 
At 12/17/2007 6:29 PM, Anonymous 88 said...

penny per sempre.

 
At 12/17/2007 6:41 PM, Anonymous Anonimo said...

...si, per sempre idiota, leccaculo e schiava. Vedremo appena, come tanti altri che si sentivano grandi ed intoccabili, riceverà i calci in culo che sono l'unica paga inamovibile che arriva da questa azienda. 88, anche tu, non credere di far carriera in questo modo. Ma che lo dico a fare: 88 sono i grammi che deve pesare il tuo cervello...

 
At 12/17/2007 6:41 PM, Anonymous chiara said...

a proposito ne approfitto del fatto che qst pagina di commenti è densa

ma voi lo sapete quanta merda c'è dietro alla catena Zara? sapete che trattenute fanno sugli stipendi? e la gente che attacca i cartellini? anche li ci vorrebbe una bella mobilitazione
ho letto di gente che guadagna sulla carta 600 euro e ne prende 400 netti

 
At 12/17/2007 6:52 PM, Anonymous Anonimo said...

Ragazzi, lasciate perdere questi due idioti di penny e 88: devono essere i soliti figli di papà che avendo chi li mantiene considerano i 1000 euro a mese un introito più che sufficiente per andare in giro a fare i fighetti radical-chic che lavorano in libreria....

 
At 12/17/2007 7:37 PM, Anonymous Penny said...

E' fantastico il tuo stile.. chiunque non la pensi come te è privo di cervello? hai addirittura la presunzione di sapere quello che sto pensando di te ma ti sbagli. Questo è il tuo modo di ragionare forse non il mio.A me non importa come ti vesti ma sono stanca di sentire questi piagnistei.Il fatto del pacco dono era solo x far notare anche altri aspetti non solo quello che voi volete sottolineare.Ti assicuro( e se non ci credi non non fa niente) che io non ho mai leccato il culo a nessuno,anche volendo non ci riuscirei non sono programmata x certi atteggiamenti.Secondo me la Feltrinelli con tutti i suoi difetti non merita questo sciopero.Siete stati solo capaci di insultare me e chi mi ha dato ragione senza voler considerare un altro punto di vista.Spero mettiate lo stesso accanimento nel vostro lavoro.Ne basterebbe la meta'!

 
At 12/17/2007 7:44 PM, Anonymous ka said...

Penny siamo con te!! Cosa pensate che il blog sia solo x quelli che su questa azienda ci devono sputare? Perdenti!!!! Ecco cosa siete.

 
At 12/17/2007 7:59 PM, Anonymous Anonimo said...

La cosa bella è che pensi che sia una sola persona con cui ti stai confrontando. Siete una minoranza e magari scrivete dalla famosa torre. Nelle vostre parole si sentono gli echi di quella dirigenza assente che per anni ha condotto le librerie come fossero supermercati ed ora che i risultati dei loro danni si vedono cercano di accollare ai lavoratori le colpe. Penny, guardati allo specchio e soprattutto abbassa la testa quando sei con i tuoi colleghi. Vali meno di un unghia del piede del più piccolo impiegato feltrinelli. E quelli che ti appoggiano sappiamo bene chi sono. Sabato divertitevi pure a servire i padroni....

 
At 12/17/2007 9:14 PM, Anonymous Anonimo said...

però penny non ha risposto alla provocazione che ha fatto un anonimo di qualche post fa: se vuoi davevro essere coerente perchè non rinunci al rinnovo del contratto (se mai riusciremo a ottenerlo) tenendoti la vecchia busta paga? come credi che siano state ottenute da sempre nella storia le migliori condizioni di lavoro? ma la logica dov'è riamsta, sul comodino? se in Feltrinelli ci sono condizioni di lavoro migliori che in altre catene è solo perchè la sua "cultura" nasce molto in là nel tempo, a quando un certo signor Giangiacomo Feltrinelli credeva in qualcosa di molto simile a quello che chiediamo noi oggi. Infatti, man mano che si va avanti i contratti peggiorano sempre di più.nelle feltrinelli village non credo abbiano gli stessi tuoi privilegi, così come non ce li hanno i lavoratori precari assunti tramite agenzie (ad esempio la adp, ma questo nessuno lo dice). Ad ogni modo, sarebbe ora di lasciar perdere queste polemiche inutili e soffemarci su un paio di cose importanti: confcommercio si dice disponibile ad aprire la trattativa in cambio di più flessibilità e di un maggiore agganciamento degli stipendi alla produttività. significa che se il prossiom anno il libro di Vspa vende meno forse avremo meno soldi in busta paga (anche se magari in maniera indiretta, ovvero meno straordinari, ecc); siccome al mio padrone di casa e all'aem (luce,gas) non gliene frega niente del libro di vespa, così come dell'andamento vendite della Feltrinelli e siccome io non ho nessuna voce in capitolo nelle scelte di gestione della libreria, il mio salario dev'essere GARANTITO. le condizioni di confcommercio sono INACCETTABILI, dovremo gridarlo forte questo sabato.

 
At 12/17/2007 10:15 PM, Anonymous Anonimo said...

beh infatti penny il pacco dono è veramente degno di nota penso che ci vorrebbero più pacchi dono per tutti che ne dici :D
in vague berlusconiana direi che ci sta, si accompagna bene al tuo modo di esprimerti
certo che lo so quello che pensi..la gente come te pensa ha il cervello fatto con lo stampino,pensate di distinguervi in qualche modo gli uni dagli altri?
guarda a me quelli come te fanno semplicemente ridere...non riesci ad argomentare mezza frase perchè hai la stessa testa di una cimice in amfetamina..
x l'ultimo anonimo
queste non sono polemiche inutili,serve anche la sepculazione di pensiero,perchè fintanto che non si discute la gente non cambia mentalità e saranno sempre una minoranza quelli che protestano

una testa rimessa in moto a ragionare è sempre una mano in più che protesta x tutti

 
At 12/17/2007 10:31 PM, Anonymous Anonimo said...

sono l'anonimo di prima. io la penso come te su penny, ma penso che l'errore più grave che possiamo fare è dimostrarci uguali a lei nel difendere a spada tratta un'idea per partito preso e accanirci in una polemica sterile con loro (che tanto non cambieranno mai idea, i servi sempre ci sono stati e sempre ci saranno) senza invece ragionare su quello che è importante fare. solo dimostrando che sappiamo fare noi dei discorsi articolati e intelligenti e che possiamo con questi trovare il modo di cambiare le cose saremo diversi da quelli come penny. ho sempre odiato i preti, e non credo che andando in giro a predicare faremo davvero cambiare idea aqualcuno. dunque, che facciamo con la proposta di confcommercio? come rispondiamo? e se il sindacato disdice lo sicopero? che ci scriviamo dallo striscione? avanti, ragazzi, che qui c'è da darsi da fare!

 
At 12/17/2007 10:32 PM, Anonymous niente preti laici said...

p.s. una testa in più è chiaro che fa sempre comodo, ma una come quella di penny...ti prego,no!!

 
At 12/18/2007 12:09 AM, Anonymous nadia said...

è vero che se ci confrontiamo con altre realtà lavorative non viviamo la medesima situazione di disagio,ma è innegabile pure che anche per noi i tempi d'oro sono scomparsi,temo solo che a breve se non acquisiamo coscienza che è fondamentale tutelare i nostri diritti come lavoratori( di una medesima categoria!,quella del commercio)facilmente perderemo quelli già acquisiti e ci troveremo nel far-west,non basterà cambiare lavoro perchè ovunque troveremo datori che per massimizzare i propri guadagni ed essere concorrenziali sul mercato non ci penseranno 2 volte a sacrificare i propri dipendenti.La nostra otta non è contro la nostra ditta, nello specifico,ma contro la arrogante posizione di confcommercio che ha sparato richieste assurde per ottenere quel che vuole,ma non sanno che essere concorrenziali significa avere anche dipendenti fieri del proprio lavoro e felici,solo così si può essere alla grande coi clienti,senza lamentarsi e regalare loro un sorriso vero e non una paralisi amara sulle labbra!!!ps: è vero che abbiamo un C.I.A. che già risponde in parte alle richieste fatte a livello nazionale,ma questo scadrà nel 2009 e se passa quello a livello nazionale il prossimo C.I.A. dovrà essere ulteriormente frutto di una condizione di miglior favore...sabato fatevi una bella analisi di coscienza e scioperate perchè ora è il tempo per farci sentire,ora possiamo ancora ottenere qualcosa... un eventuale poi,di chi sembra sempre cadere dalle nuvole,sarà troppo tardi.Buon lavoro e non litigate o meglio come diciamo a Napoli non vi "appiccicate"sul blog!

 
At 12/18/2007 12:52 AM, Anonymous Penny said...

Brava Nadia questo è confrontarsi. Non come quello scemo che pensava che parlassi con una sola persona o quell'altro che oltre agli insulti non sa andare. Io capisco quello che intendi ma non credi che scioperare sabato 22 dicembre sia poco vantaggioso solo per la Feltrinelli che non naviga proprio in splendide acque e poiche' noi ne facciamo parte non sia vantaggioso per noi? Ci sono punti vendita in seria difficolta' che sperano nel Natale per tirarsi un po' su. Quello è il giorno pu' importante dell'anno.Non ti sembra una zappata sui piedi?

 
At 12/18/2007 1:04 AM, Anonymous Penny said...

E x qualche cretino che ha sparato a zero preciso che non sono un direttore,che ho un figlio e che pago un mutuo di 1100 euro mensili quindi so perfettamente cosa significa tirare avanti la carretta.Non deve insegnarmelo nessuno. Forse nei vostri cervelli intasati da preconcetti non ci sta che nonostante questo io possa avere un'idea diversa dalla vostra.

 
At 12/18/2007 9:04 AM, Anonymous alice said...

ciao a tutti
sono davvero disorientata, credo ci sia una profonda inconsapevolezza dei nostri diritti e dei nostri doveri, spesso sia da parte nostra, dipendenti, che da parte di chi ci governa. se vi raccontassi quello che ultimamente è successo a bari, penso che molti cambierebbero idea sulla onestà intellettuale dei nostri dirigenti, che oramai sono arrivati a sospettare i propri dipendenti di furto e ad utilizzare espedienti meschini per dimostrare o accertare i loro sospetti, salvo poi, fingere di rimanere allibiti anche difronte ad una lettera ufficiale inviata dal sindacato a nome di tutti i dipendenti, alle grandi sfere. volete sapere quale è stato il risultato? ci scusiamo, siamo stati fraintesi. ecco difronte a tanta bassezza noi scioperiamo e manifestiamo contro un'azienda che è uguale a tutte le altre, scioperiamo per un aumento di salario che rasenta la dignità del lavoratore, sciperiamo affinchè venga mantenuta una piattaforma comune di contrattazione e non si giunga mai a singole piattaforme aziendali ( come sta cercando di fare la coop). scioperiamo anche per quegli ingenui colleghi che cambiano il proprio gorno di riposo per sostenere l'azienda, credendo così di fare il bene comune. e scioperiamo anche per coloro che pensano che rapporti personali possano sostituirsi a relazioni professionali. io credo nel lavoro e negli strumenti sociali che possono migliorarlo.

 
At 12/18/2007 10:51 AM, Anonymous Anonimo said...

purtroppo bassezze di questo tipo succedono anche a Milano, solo che purtroppo capita che chi le subisce se le tiene per se o ne parla solo con pochi colleghi fidati.si stanno comportando veramente da stronzi, come nei peggiori ipermercati (tipo esselunga, dove ho lavorato e dalla quale sono scappato), solo che con la faccia giovane e friendly della direzione Feltrinelli. Sarebbe bello se queste piccole storie di ingiustizia quotidiana potessero emergere, ma è troppo forte il rischio di prenderle ancora di più se si fa sentire la propria voce, perchè purtroppo il clima dominante è quello delle persone tipo penny, dall'aria buona e onesta ma sempre dalla parte dell'azienda, per cui non ci si riesce a fidare di nessuno.è molto triste, ma spero che lo sciopero serva anche a queste persone che se la sono presa nel culo perchè sentano ancora di avere una dignità e una forza nei confronti dei nostri direttori tutti belli e puliti.ciao a tutti

 
At 12/18/2007 10:58 AM, Anonymous Anonimo said...

Cos'è che hanno fatto a bari?!! vi controllavano? se ci dessero i libri a un prezzo più umano (o almeno se ci dessero il buono che avevano i contratti di 7-8- anni fa) non avrebbero di questi problemi. come facciamo a conoscere i libri che vendiamo se non abbiamo i soldi per comprarceli?! cmq guardate qua che dice confcommercio.

http://www.confcommercio.it/home/103-14.12.07-Confcommercio-su-ripresa-trattative-terziario.doc_cvt.htm

 
At 12/18/2007 11:10 AM, Anonymous Anonimo said...

Massa di ragazzini viziati col posto fisso, tredicesima, quattordicesima, ferie, maternità, malattia e pacco natalizio! Ma che ne sapete voi di cosa c'è fuori dal vostro mondo dorato? Specie di dipendenti statali ma chi vi caccia se scioperate? Chi sputa nel piatto dove mangia andrebbe esiliato per sempre. Siete la vergogna di questo paese, vorrei venire nelle case di quelli che sciopereranno l'ultimo sabato prima di natale, lasciando TUTTO il lavoro sulle spalle di quelli che sono COSTRETTI a rimanere e sedermi sui vostri bei divani lussuosi e prendere un caffè nelle vostre belle cucine Scavolini...
Un po' di sano mobing, di precariato, le battute spinte del tuo capo, uno stipendio mensile di 300 euro e no ferie-no malattia-no maternità, vi farebbero proprio bene, forse riuscireste a rinsavire. O forse no, forse m'illudo che gente come voi possa capire cos'è la disoccupazione e il precariato, e non poter avere un figlio perché altrimenti il capo ti licenzia e dover mentire ai colloqui, inventando che hai una qualche ciste all'utero e "...stia pur tranquillo, le assicuro che NON posso avere figli...". E quel bambino te lo sogni tutte le notti; e la vergogna e il senso di frustrazione che provi quando ogni martedì vai in edicola a comprare l'ennesima copia del "trova-lavoro-facile"...

Lo sciopero del 22 è riservato ai principini col posto fisso (e chissà come lo avete avuto...), e ricadrà certamente sulle spalle di qualche povero precario talmente abituato a prendere calci in culo che neanche prova più dolore. Godetevi i preziosi soldi del signor Feltrinelli e pensate a costruirvi una vita, perché quella è la vera lotta. Buon natale a chi capisce. Gli altri si godano il pacco.

 
At 12/18/2007 11:23 AM, Anonymous Anonimo said...

E tu, ultima anonima, che ne sai di noi? Che ne sai che tipo di contratto abbiamo? In che tipo di case viviamo? Hai un minimo di cervello per capire che questi scioperi servono proprio per evitare che in futuro situazioni come quelle che descrivi diventino la normalità? Continua a piangere su te stessa, credendo di essere l'unica che ha lottato per avere un lavoro, per arrivare a fine mese, per avere un figlio. Nascondi la testa sotto la sabbia, ma poi non venire a piangere se le cose non cambieranno mai. Gente come te e Penny si meritano quello che Confcommercio (e aziende come feltrinelli) vogliono fare e in molti casi già fanno. Continuate a chinare la testa e a piangere per tutto quello che vi piove addosso. E' quello che volete. Evidentemente, oltre che vigliacchi e schiavi, siete anche masochisti. Ben vi sta l'attuale dirigenza criminale feltrinelli, che quando vi sbatterà in mezzo ad una strada lo farà col sorriso della cultura, addossandovi anche le colpe. Buon Natale...se ci riuscite...

 
At 12/18/2007 12:12 PM, Anonymous Anonimo said...

preisamente quello che imprenditori e governi vogliono eè spaccare il fronte dei lavoratori, facendo credere ai precari che i "garantiti" siano i loro nemici, e intanto loro se ne stanno a guardare con la pancia piena noi che ci scanniamo a vicenda. è chiaro che chi ha la possibilità di sicoperare lo fa proprio per poter garantire a chi non può (ad esempio nel nostro caso, i "natalizi") una possibilità di futuro migliore. se non scioperiamo confcommercio aumenterà a dismisura i contratti precari e sarà peggio per tutti.questa è la mia opinione e secondo me il modo di risolvere le cose. ma vorrei sentire dall'anonima precaria di prima e da penny e da tutti costoro: se scioperare è sbagliato, allora secondo voi cosa dovremmo fare per migliorare le cose? ditecelo perchè ancora non si è capito oltre a condannare lo sciopero quale proposta migliore avete. vorrei sapere dai precari secondo loro cosa si può fare, in quale modo possiamo aiutarvi noi che siamo riusciti a ottenere un posto fisso (anche se purtroppo la cucina scavolini e il divano non li ho, perchè guadagno 1000 euro e 500 se ne vanno per l'affitto).questo blog è pubblico, altri lavoratori ci guardano e ci leggono, se per favore lo sfruttiamo per essere costruttivi invece che per darci addosso è meglio.a chi non ha intenzione di proporre qulacosa ma solo di criticare proporrei di starsene zitto o scrivere a maurizio costanzo.noi qui vogliamo fare qualcosa di reale per milgorare a situazione.se lo sciopero non è il modo giusto diteci voi qual'è, sennò statevene zitti per piacere.

 
At 12/18/2007 12:56 PM, Anonymous sara said...

io non vedo altre modalità al di fuori dello sciopero,ma qui è questione di mentalità,se non si cambia la testa della gente non si arriva da nessuna parte e la gente che si sbatte provoca manifesta si fa arrestare anche per questa gente continuerà a rimetterci a vuoto e la gente che dovrebbe sentire continuerà a fare orecchie da mercante,è questa la realtà.

 
At 12/18/2007 1:24 PM, Anonymous Anonimo said...

anonima che non puoi fare figli ...ma io mi chiedo una cosa....ti chiedo una cosa...ma tu pensi di passare tutta la tua vita a chinare la testa e a prendere pedate nel sedere? perchè non ti unisci alla lotta? perchè non ti fai sentire? vuoi passare la tua vita in condizioni disumane (disumane poi va beh...non credo che tu viva sotto a un ponte e dorma in un dormitorio)
è la voce della gente come te che conta,è quella che deve venire fuori,la voce di chi è incazzato con questo sistema, se non protesti tu mi dici chi lo deve fare? che cos'hai perdere? 300 euro al mese e una vita senza dignità dove non sei nemmeno padrona di scegliere di essere mamma?
pensaci perfavore

 
At 12/18/2007 3:22 PM, Anonymous Anonimo said...

Eccomi, l'anonima che ha scatenato tutto questo. Belli, sarete voi la vergogna del paese, che avete uno stipendio e ci sputate sopra. Io non mi piango affatto addosso, mi rimbocco le maniche e LAVORO, qualsiasi lavoro, per avere di che pagare l'affitto. Sono delusa ma non sorpresa di tanta superficialità. Visto che risposta? "...ma tu cosa ne sai di NOI?", già, NOI, eccolo l'orgoglio della casta. Va bene, messaggio ricevuto: smetterò di leggervi e di commentare perché non meritate attenzione e perché evidentemente vi da fastidio che qualcuno vi dia contro. Cantatevela tra di voi, così siete tutti contenti. Che schifo di generazione, mi vergogno di essere italiana. E i sogni sul figlio lasciali stare caro anonimo, non ne sai proprio nulla. Proprio nulla, credimi. Intanto leggete un po' di vita vera, che vi fa bene e vi fa crescere:
http://www.beppegrillo.it/2007/12/buon_natale_precario.html#amico

 
At 12/18/2007 5:14 PM, Anonymous Anonimo said...

Forse proprio perché VIVO la vita vera, oltre che leggerla, mi permetto di scrivere quanto sopra. E non mi vergogno della mia generazione (come fai a sapere qual'è, poi, me lo spieghi...). Vergognati di essere italiana, ma non certo per chi vuole scioperare per cercare di avere un futuro migliore, ma per la massa di caproni sempre pronta a dire di sì e a calare le braghe. Io lavoro duro, forse più di te, bella, ma se c'è l'occasione per tentare di migliorare le cose, sono sempre pronto. Ed ecco la solita soluzione di chi non ha argomenti: "smetterò di leggervi e di commentare perché non meritate attenzione". Perché, invece, dall'alto della tua sapienza non rispondi alla domanda di qualche post fa, ovvero se lo sciopero non serve, quale soluzione adottare per avere un contratto umano, che garantisca (anche a te) uno stipendio DIGNITOSO e non che faccia sopravvivere a stento? Dei sogni sul figlio non ne so nulla? Lo dici tu, perché sei troppo chiusa nel tuo mondo doloroso per accorgerti che c'è altro oltre te stessa e i tuoi problemi. Compresi alcuni "lavativi" che si battono per far avere ANCHE a TE qualcosa di più. Ma si sa, sono persone che non meritano attenzione....

 
At 12/18/2007 5:34 PM, Anonymous cavernicolo rosso said...

cara grilliana da quattro soldi i tuoi commenti e le tue argomentazioni mettono un'estrema malinconia perchè rendono perfettamente l'idea dello stato della nostra società...
Come forse non saprai lo sciopero è un diritto conquistato dai lavoratori con sangue...
Come forse non saprai quando si sciopera si perdono dei soldini. Considerando l'esiguità delle nostr buste paga 70 eurini non hanno un peso indifferente...
Come forse non saprai le conquiste che i lavoratori ottengono a prezzo di sacrifici vengono fruite da tutti, anche di chi non sciopera, anche da penny che vorrebbe mandare via a calci nel culo me e gli altri scioperanti ma che poi il buono libri se lo prende eccome...
Come forse non sai la precarietà è il risultato di una progressiva erosione dei diritti dei lavoratori, iniziata un decennio fa..
Ma questo tu povera mentecatta che dai retto a quel buffone populista e fascista di grillo non lo puoi capire...o forse quel servo non te le dice...
Per curiosità: anche i metalmenccanici con le loro quattordi ci mensilità e la malattia e le ferie sono dei privilegiati?
Continua ad ingrassarlo leggendo il suo blog, comprando i suoi libri ed andando ai suoi costosissimi spettacoli...
Con assoluto disprezzo...e prova ad usare il cervello non solo per tenere lontane le orecchie...

 
At 12/18/2007 5:36 PM, Anonymous Anonimo said...

cioè in pratica secondo l'anonioma aspirante mamma se i contratti di lavoro fanno schifo e portano sempre più verso il precariato che lei stessa denuncia non bisogna scioperare ma continuare a lavorare per gli stessi stronzi che ci danno paghe da fame?!!in pratica anzichè unirci e lottare tutti insieme per il miglioramento di tutti dovremmo gonuno cercare di lavorre più che può?!!e sempre secondo questa signorina i cattivi sono quelli che riescono ad avere quel contratto che anche lei vorrebbe e non quelli che ce lo negano!? scusate, ma la logica dov'è...?? basta con queste stronzate della meritocrazia modello bebbe grillo. uno ha DIRITTO a un salario decente, a una casa, a scuola e sanità semplicemente perchè sono ESIGENZE PRIMARIE e non perchè se le merita lavorando per questo schifo di sistema capitalista vorace e predatorio. io sono orgogliosa di non sbattermi per un sistema che rifiuto e che mi fa schifo. oppure siamo convinti che gli operai, gli spazzini, chi fa lavori più brutti del nostro e chi guadagna meno di noi stia li perchè se lo merita?!! e i morti, se lo meritano anche loro? erano dei lavativi? è per quello che erano costretti a far straordinari?!! la meritocrazia è un insulto, una cazzata, un'invenzione.io ho DIRITTO a crescere un figlio, ad avere un tetto sopra la testa e a non pagarlo metà del mio stipendio, al di la di quanto lecco il culo all'azienda.vergogna vergogna vergogna. servi.

 
At 12/18/2007 10:30 PM, Anonymous a said...

la cosa che non sono mai riuscita a capire degli italiani è perchè amino tanto essere mazziati e contenti,qualcuno me lo spiega?colpa della Chiesa? Della televisione?colpa di alfredo?mah
che tristezza

 
At 12/18/2007 10:37 PM, Anonymous a said...

cmq nemmeno a me piace grillo
grillo è un provocatore ma non ha sostanza

la gente che lo segue insegue l'illusione di un nuovo personaggio\ideale politico che si ponga come punto di ancoraggio in mezzo al mare di merda in cui sta la politica italiana,ma non hanno ancora capito che il governo italiano è allo sfascio

il paese non cambierà grazie a un chichessia nuovo governo

cambierà solo con nuovi linguaggi e nuove modalità.
La condizione dell'italiano medio odierno è largamente assimilabile alla condizione della classe operaia ai tempi di marx,perfettamente alienata, ingestibile sotto un profilo ideologico e culturale.
Io la dò per persa,nel frattempo ci si può solo organizzare tra chi ha residui neuronali e fare qualche cosa anche per questi qui,che per di più,ovviamente,sono anche ingrati,ma perdoniamoli,sono troppo ignoranti,non meritano nemmeno rancore.

 
At 12/19/2007 12:25 AM, Anonymous Penny said...

Mi fate pena..

 
At 12/19/2007 9:45 AM, Anonymous Anonimo said...

tu invece fai schifo

 
At 12/19/2007 1:04 PM, Anonymous Anonimo said...

io non mi stupisco per le posizioni di penny, sono sempre esistiti e sempre esisteranno coloro che, pur non guadagnandoci niente di che, preferiscono difendere l'aziedna che le persone che ci lavorano. hanno bisogno di credere che quello che fanno è giusto e che con un bel sorriso si può risolvere qualunque controversia, ne hanno bisogno sennò crollerebbe il senso della loro vita. mettono da parte il proprio interesse per difendere un qualcosa di più grande (l'azienda) anche se questo qualcosa non ha affitti o bollette da pagare o figli da mantenere, ma solo un budget da rispettare, ma loro si farebbero in quattro pur di raggiungere questo risultato; non condivido ma non mi stupisco. in questi giorni si vedono squadre di responsabili che rimangono bel oltre l'orario di lavoro, che saltano pause pranzo, non vanno neanche in bagno senza ottenere niente in cambio, e va beh, problema loro. quello che invece mi lascia veramente di stucco è l'atteggiamento della precaria di prima;qui non è una questione di politica, ma di semplice logica razionale e materiale che è saltata via del tutto! dunque: confcommercio e le aziende che ne fanno parte cercano in tutti i modi di ridurre il lavoro a tempo indeterminato e di abbassare i salari per guadagnare di più; i lavoratori si ribellano perchè sono contro al precariato e hanno famiglia da mantenere; lei è precaria e vorrebbe un posto fisso; allora sta dalla parte di confcommercio e delle aziende. c'è un tassello logico che manca! E allora, si rimedia alla mancanza con una retorica del più classico lamentismo italiano nella quale si fa a gara a chi sta peggio e se tu guadagni due lire in più di me sei uno stronzo e come ti permetti di scioperare... per cui alla fine tu che hai la tredicesima sei il mio nemico e invece l'azienda che ci tiene tutti al guinzaglio della precarietà è il mio alleato e me lo devo tenere caro. ragazzi, stiamo rasentando la follia!!

 
At 12/19/2007 1:08 PM, Anonymous Anonimo said...

fantastica tra l'altro la pagina web che la signorina precaria ci ha gentilmente suggerito: praticamente c'è la lettera di un insegnante che deve GIUSTIFICARSI perchè guadagna uno stipendio. sempre più follia...non ho veramente parole. in una società ricca e opulenta come questa ci manca solo che dobbiamo vergognarci di avere un reddito garantito! ma stiamo scherzando??? PIU' REALISTI DEL RE!

 
At 12/19/2007 1:12 PM, Anonymous Anonimo said...

Ah!ah! è vero, l'ho visto anch'io!! c'è una che dice "e' colpa nostra se c'è il precariato perchè vogliamo lavori comodi"!!!!!!!!!!!!!! vi prego!!! non ci posso credere veramente!! e cosa dobbiamo voloere, morire in fabbrica?? ragazzi, siamo nel 2007, quasi nel 2008, non servono più gli schiavi per costruire le piramidi e tirar su l'acqua dai pozzi!! sveglia!!!

 
At 12/19/2007 1:38 PM, Anonymous Anonimo said...

Ecco un esempio del mondo di merda in cui viviamo e che secondo figuri come penny dovremmo ignorare resi sazi dal nostro meraviglioso pacco natalizio...


http://www.studenti.it/lavoro/leggicontratti/inchiesta_stage2007.php

 
At 12/19/2007 4:59 PM, Anonymous da mondadori multicenter Roma est said...

Salve a tutti, ho letto il vostro blog per caso...stavo facendo ricerche su google per tentare di capire se potessero esistere storie di straordinaria precarietà simili a quella che stiamo vivendo presso il Mondadori Multicenter di Roma-Est e,purtroppo, esistono eccome.
I miei colleghi(interinali da circa 6 mesi, con decine di colloqui, tutoring e formazione con manager ridicoli e,soprattutto, l'allestimento dell'intero punto vendita alle spalle)stanno per vedere il loro contratto interianale(e non è un refuso) non rinnovato perchè il negozio non fattura abbastanza.
Questo significherà, oltre alla riduzione del personale interinale addetto alla libreria, la rimozione totale del reparto digitale(con altri lavoratori, tra cui la sottoscritta, a spasso).
Ignoro come faranno gli 8 lavoratori mondadori rimasti(di cui alcuni non qualificati alla vendita di libri poichè assunti per il reparto digitale/telefonia) a sostenere un orario di 7 giorni su 7 dalle 9:00 alle 22:00.
Ignoro anche come sia possibile aprire un reparto digitale Mondadori in un centro commerciale che ospita al suo interno enormi e competitive catene di informatica e l'unico Apple store d'Italia ad una vetrina di distanza ma, mi è stato spiegato, c'è qualcuno lassu' a Milano che viene pagato profumatamente per fare indagini di mercato di questo tipo.
Personalmente non ci avevo mai creduto alla mia permanenza in azienda ma, a differenza di altri poveracci, almeno non mi era stata neanche promessa.
E' bello vedere che i lavoratori di Feltrinelli siano riusciti ad organizzarsi, che abbiano scioperato, che si siano rivolti al sindacato(con tutte le implicazioni del caso).
E' devastante capire di non poter far nulla e di non poter fare vertenze perchè semplicemente "non esisti" per l'azienda.
Solidarietà con le vostre lotte, di cui sono venuta a conoscenza molto tardi ma che ora comprendo e condivido appieno.

 
At 12/19/2007 5:08 PM, Blogger effelunga said...

Ciao Alice
perché non ci mandi un bell'articolo in cui ci racconti bene quello che è successo a Bari? Sarebbe molto bello ed interessante dare alla vicenda il giusto rilievo. Episodi simili sono accaduti in diversi negozi e sarebbe giusto rompere il muro di omertà che li circonda.
Puoi scrivere blogeffelunga@hotmail.it.
A presto e mi raccomando scioperate anche a Bari!!!

 
At 12/19/2007 6:25 PM, Anonymous Penny said...

Parlate dell'azienda come se voi nn ne facesse parte. è questo l'assurdo. sperate di arrecarle grossi danni, speriate soffra, e voi?? E se cominciano a chiudere i negozi i vostri cazzo di affitti chi li paga poi? Ci tenete tanto a mandarla in rovina? li chiamate padroni come se qualcuno vi avesse comprato o venduto. Io davvero non capisco. Caro anonimo io non metto da parte i miei interessi x l'azienda ne' la ritengo sia il senso della mia vita. io lavoro per me stessa non per un Padrone. Questa è la differenza tra me e voi.

 
At 12/19/2007 6:41 PM, Anonymous Anonimo said...

No, la differenza è che tu sei una venduta, che pensa solo ai cazzi suoi e che non ha il coraggio di battersi per avere diritti basilari perché tanto sa bene che ci sono altri che lo fanno al posto tuo. Come ha già detto qualcun altro, rinuncia ai privilegi che hai ottenuto grazie alle lotte della gente che ti fa pena e allora, forse, potrai aprire bocca. VERGONATI, FAI SCHIFO!

 
At 12/19/2007 7:03 PM, Anonymous cavernicolo rosso said...

cara Penny
a questo punto la domanda sorge spontanea: ci fai o ci sei?
In molti, con toni più o meno coloriti, più o meno educati, hanno provato a spiegarti che questo non è uno sciopero contro la Feltrinelli ma contro la Confcommercio a cui la Feltrinelli, attraverso l'A.L.I, aderisce.
In molti hanno provato a spiegarti che se il contratto collettivo fa schifo, o meglio non esiste, la contrattazione integrativa non può che esserne influenzata...
In molti hanno provato a spiegarti che in una società capitalistica, e questa lo è, esistono i padroni (ovvero quelli che dispongono dei mezzi di produzione) e i salariati (quelli che offrono forza lavoro). Il termine padrone non rimanda ad un rapporto di proprietà individuale...
In molti hanno provato a spiegarti che il mondo del lavoro fuori fa schifo, che negli ultimi anni sono stati erosi continuamente i diritti, e che forse è arrivato il momento di invertire questa tendenza e di cominciare a difendere i propri diritti (come ad esempio i metalmeccanici stanno facendo da diversi mesi).
In molti hanno provato a spiegarti che tutto quello che abbiamo è stato conquistato dai nostri nonni letteralmente con il sangue...
In molti hanno provato a spiegarti la differenza tra un diritto e una concessione: il pacco lo accetto volentieri, lo apprezzo tantissimo ma è un regalo, ovvero dipende da un atto di volontà di un'azienda che potrebbe sempre cambiare da un momento all'altro. Un diritto invece è un qualcosa che è fissato, che non è determinato dall'umore di un dirigente, di un direttore...
In molti hanno provato a spiegarti il concetto di solidarietà da contrapporre al becero egoismo/individualismo che trasudi da ogni battuta dei tuoi messaggi...
In molti hanno provato a spiegarti che se sabato non scioperi nessuno ti prenderà a bullonate: sarà garantito il tuo diritto al lavoro!
In molti hanno perso soltanto tempo con te: non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.
A questo punto, piuttosto che insultarci e sottolineare la tua superiorità rispetto a quella massa di ingrati perdigiorno che popolano questo blog, mi permetterei di invitarti a non leggere più questo blog, a non attediarci più. Fai come me che dopo aver letto una volta su Libero e sulla Padania una serie di colossali stronzate o smesso di leggerli, piuttosto che tempestare di lettere i loro direttori...fai così pure tu: la rete è piena di blog molto più interessanti di questo. Sicuramente ne esiste qualcuno sui dipendenti felici o uno in cui ci si confronta sulla bellezza dei diversi pacchi natale.
Con un'incredibile senso di noia che mi provocano i tuoi post ottusi e obnubilati ti saluto...

ps in una cosa io, e molti dei lettori di questo blog, e te siamo doversi: io non mi sognerei mai di dire che caccerei un mio collega a calci nel culo, neppure il più crumiro, il più odioso, il più fascista...neppure armida!!!

buon lavoro!!!

 
At 12/19/2007 8:22 PM, Anonymous Anonimo said...

Come me,ci sono 4 persone che lavorano nei negozi feltrinelli ed hanno la mia stessa patologia(sclerosi multipla),non dirò chi sono,di quale sesso ed in quale località lavoro...non voglio la pietà degli altri.Una persona è a Milano in sede,una a Roma,una a Napoli ed una a Palermo...(io faccio parte di una di queste città)...cari padroni di merda...non succhiate il sangue ai lavoratori... rendetevi conto...quindi ogni vantaggio che mi dà la legge io me la piglio!
Buon Natale a tutti/e i lavoratori e le lavoratrici!Facciamo lo sciopero!

 
At 12/19/2007 10:43 PM, Anonymous a said...

mi è venuto improvvisamente sonno
-__-

 
At 12/20/2007 12:57 AM, Anonymous Penny said...

cavernicolo rosso ti si addice proprio. cmq il tuo consiglio non è stupido come tante delle cose che hai detto. hai ragione questo blog non è per tutti è solo per voi che gridate alla liberta' e non siete capaci di sentirvi liberi. non è un paradosso??? e che dovete per forza lamentarvi e lottare contro qualcosa in nome di che poi lo sapete solo voi. sono io che perdo il mio tempo.vi sentite cosi' superiori..non volete altri punti di vista volete solo compiangervi e rimanere chiusi nella vostra amarezza. che dire? fate pure..ognuno decide della propria vita.e all'ultimo anonimo dico solo che fa piu' che bene a sfruttare tutto quello che la legge prevede.non voglio entrare in una sfera cosi' delicata.ma ti faccio con il cuore i migliori auguri.Buon anno nuovo a tutti!

 
At 12/20/2007 12:58 AM, Anonymous Penny said...

PS.
cmq non potete non ammettere che vi ho movimentato il blog!!! ;-)

 
At 12/20/2007 1:16 PM, Anonymous ale said...

ehi ragazzi allegria leggete qui :D

http://it.notizie.yahoo.com/approfondimenti/istat.html

siamo nell'eldorado!!

penny cavernicolo ha detto tante stupidaggini come no

tu sei proprio in linea con l'italiana media: ignorante,presuntuosa,lamentosa,stucchevole,piena zeppa di frasi fatte e luoghi comuni, buonista, egoista e in malafede. Complimenti! ce ne sono a bizzeffe come te in giro, tu ne sei una degna rappresentante :D

 
At 12/20/2007 10:50 PM, Anonymous alice said...

a bari ci stiamo organizzando
saremo in molti!
su quello che è successo non c'è molto di più da dire, tranne l'amarezza per una azienda che non ha fiducia nei suoi dipendenti, che sono poi la sua ricchezza e la semplicità con cui queste situazioni vengono coperte e rimosse. le scuse non ci sono ancora arrivate...ma noi siamo pazienti e aspettiamo.

 
At 12/20/2007 10:59 PM, Anonymous topa said...

Abbasso i capi settori lecchini e krumiri!
Viva lo scipero!
Tutti coloro che sabato lavoreranno, pur essendo nelle condizioni contrattuali di poter scioperare, saranno colpiti da diarrea persistente e debilitante.

 
At 12/20/2007 11:12 PM, Anonymous topa said...

...volevo dire "capi settore" e "sciopero".
Scusate, sono un po'(!!!) stanca...

 
At 12/20/2007 11:37 PM, Anonymous topa said...

"Il lavoro è dunque una merce che il suo possessore, il salariato, vende al capitale. Perchè la vende? Per vivere. il lavoro è però l'attività vitale propria dell'operaio, è la manifestazione della sua propria vita. Ed egli vende a un terzo questa attività vitale per assicurarsi i mezzi di sussistenza necessari. La sua attività vitale è dunque per lui soltanto un mezzo per poter vivere. Non calcola il lavoro come parte della sua vita: é piuttosto un sacrificio della sua vita.(...) La vita incomincia per lui dal momento in cui cessa questa attività. (...) L'operaio vende se stesso, pezzo a pezzo. Mette all'asta otto, dieci, dodici, quindici ore della sua vita, ogni giorno, al migliore offerente, al possessore delle materie prime, degli strumenti di lavoro e dei mezzi di sussistenza, cioè ai capitalisti. L'operaio non appartiene nè a un proprietario, nè alla terra, ma otto, dieci, dodici, quindici ore della sua vita quotidiana appartengono a colui che le compera. L'operaio abbandona quando vuole il capitalista al quale si dà in affitto, e il capitalista lo licenzia quando crede, non appena non ricava più da lui nessun utile o non ricava più l'utile che si prefiggeva. Ma l'operaio, la cui sola risorsa è la vendita dela lavoro, non può abbandonare l'intera classe dei compratori, cioè la classe dei capitalisti, se non vuole rinunciare alla propria esistenza."

Karl Marx - Antologia- ed. Feltrinelli

 
At 12/20/2007 11:40 PM, Anonymous Penny said...

cara topa lanciare maledizioni deve essere stressante.. cmq speriamo si avveri sai.. non sono regolare..... alice egoista si presuntuosa forse buonista mai e lamentosa ti prego...leggi tutti i messaggi e dimmi chi è che si lamenta. ma stai fuori????

 
At 12/20/2007 11:47 PM, Anonymous topa said...

Penny, ma vattin a dorm' !

 
At 12/21/2007 9:19 AM, Anonymous alice said...

si penny, se davvero esisiti, ti conviene dormire e riposarti che sabato ti ammazzerai di lavoro, e non ci saranno colleghi solidali con te!

 
At 12/21/2007 9:22 AM, Anonymous alice said...

ah, e poi sei davvero provata, perchè confondi ale con alice...

 
At 12/21/2007 1:01 PM, Anonymous penny fans club said...

penny ci annoi...
non puoi andare in una chat a conoscere nuovi amici?
o perché non soddisfi le tue voglie di protagonismo partecipando ad un reality show...?
e prepara la lingua che sabato ci sarà da leccare moltissimo in mezzo a tutti quei dirigenti cassieri...magari ti becchi il premio individuale anche quest'anno...
serva senza dignità!

 
At 12/21/2007 8:10 PM, Anonymous penny said...

mi diverto piu' con voi!!!

 
At 12/21/2007 9:25 PM, Anonymous Anonimo said...

devi avere proprio un'esistenza triste...

 
At 12/22/2007 12:02 AM, Anonymous Penny said...

credevo fosse triste ma poi ho ascoltato voi e mi sono tirata su. ah ah ah mitico questo blog!!!

 
At 12/22/2007 1:03 AM, Anonymous Anonimo said...

penny. domani sono cazzacci tuoi..gente che ti segue, clienti che ti toccano, sclerano e credo, purtroppo..tutti con un alito pesantissimo!

 
At 12/22/2007 9:08 PM, Anonymous PENNY said...

SULL'ALITO PESANTE AVEVI RAGIONE.. MA NON E' CHE ERI TU?????

 
At 1/07/2008 10:58 PM, Anonymous boccadirosa said...

Qui tutto tace...

 
At 1/11/2008 9:24 AM, Anonymous Anonimo said...

Penny visto quanto scrivi devi lavorare davvero poco ed avere una vita particolarmente vuota...dato che dici di avere figli dovresti stare un pò di più insieme a lui/lei invece di perdere tempo attaccata al computer!!!

 
At 1/26/2008 6:38 PM, Anonymous Anonimo said...

help!!! ho inviato il curriculum a feltrinelli...mi hanno chiamata per il colloquio...l' ho sostenuto bene...devo dare una risposta quasi immediata! ero gasatissima e straconvinta prima di leggere i commenti di questo blog (che sconoscevo!)adesso non so che fare! aiutatemi vi prego...qualcuno ha gia' sostenuto l'anno formativo per allievo assistente direttore di punto vendita??? e se si...come gli e' andata??? l'offerta e' bellissima e allettante ...ma e' tutto vero???
e' possibile che dopo un mese mi mandino a casa a via di mobbing? oppure finito l'anno formativo non mi trovino adeguata al ruolo? vi prego e' importantissimo! qualcuno si faccia sentire...presto...grazie di cuore!!!!!

 
At 4/05/2013 3:23 PM, Anonymous Anonimo said...

One of the severe" don'ts" associated with any Farmacia On Line is that you don't have" files," rather a long, thin on / off / auto settings for the flash.

My website; made a post

 
At 4/12/2013 6:08 AM, Anonymous Anonimo said...

A recent study published in the journal" Biological Conservation," write that" Himalayan Farmacia On Line" case had made headlines in Nepal.
Still, in practice it is affected by with cultural beliefs and commercial practices.
Men should stop using farmacia on line and seek medical attention if an overdose is
suspected. Little known factsGinseng is a Panax, a genus belonging to 11 slow-growing perennial species of plants.
Crystal users in the US today.

Look into my site; official source

 
At 6/03/2013 8:23 AM, Anonymous Anonimo said...

http://eekshop.com
(In this signs instance points is that advisable that you are limited to rarely put going to be the quotation marks at least elementary senior high school teaching resume sample because the answers that can be bought uphill are less relevant. This is not very going to be the a short time and then for own attacks or at best accusations. The reward and therefore tinkered with based on going to be the teachers is always for more information on visit their charges mature into an individual who add value to society. At an all in one minimum,all your family are going to have to learn more about be able to get an all in one Bachelor's Degree upon Elementary Education. How a variety of ticks does but it take to can get for additional details on inventory all over the your dealership website?Do all your family know exactly how several different leads your site generates,have to settle for your family are aware of that how much in the way traffic your site gets and during which time they are just around the corner both to and from have to settle for all your family members are aware of that what exactly is a lot of people be capable of getting to educate yourself regarding your site and gambol all the way out and about,do all your family members know during which time you rank all over the an all in one search engine,have to settle for you know about whether or not your site is this optimized and for Google keyword searches,do all your family know if it is certainly plausible are finding what they came for more information about your website as well as for?If the answer is the fact that don't you think,we suggest you call your on the web and provider and have a multi function discussion about your Google Analytics and Web Masters Tools.

 

Posta un commento

<< Home