1.26.2007

La precarietà non esiste...figuriamoci in Feltrinelli...

ABBIAMO DECISO DI DARE SPAZIO A QUESTO MESSAGGIO LASCIATO COME COMMENTO AD UN VECCHIO POST...


ciao a tutti ragazzi,sono Ylenia di ricordi galleria milano..ma ancora per poco!Sì,perchè proprio stasera, dopo ben DUE anni e TRE rinnovi, il nostro direttore mi ha ufficialmente informato che la grande e solida azienda Feltrinelli non è in grado di offrirmi un contratto a tempo indeterminato. Non ci sono le possibilità. Non c'è il budget. e bla bla bla bla bla bla....Che vergogna. Forse c'è la possibilità che possano richiamarmi per qualche piccola sostituzione(ah ah ah! che sarcasmo!!)ma non di più. E i miei colleghi-li amo!-saranno sempre di meno. Mi dispiace, ho proprio la sensazione che vogliano lasciare il negozio al completo abbandono..Facciamo fatica, ognuno di noi deve fare il lavoro di due se non di tre persone..siamo pochissimi, e ora saranno sempre di meno. Il 19 febbraio sarà il mio ultimo giorno di lavoro...
Tristezza, delusione, rabbia.
Vorrei mandare un saluto a tutta la grande famiglia, ringraziare e abbracciare i miei colleghi, che mi hanno insegnato tantissime cose, con cui ho condiviso gioie e dolori. A tutti voi auguro(e mi auguro!!) buona fortuna.
KEEP ON ROCKIN' IN THE FREE WORLD.
Ylenia

140 Comments:

At 1/26/2007 10:43 PM, Anonymous cavernicolo rosso said...

massima solidarietà ilenia....
due anni di precariato ma te non esisti...
hanno fatto fior di comunicati per negare la tua esistenza...
e chissà quante persone lavorano in feltrinelli nelle tue condizioni...
ma voi non esistete...
in feltrinelli il precariato non esiste...
tu non esisti...
sei solo uno 0,1 % della migliore delle aziende possibili...

 
At 1/27/2007 1:11 AM, Anonymous Anonimo said...

nessuno ha voglia di raccontare qualcosa di roma?
povero morra e il "viscido" lasciati soli soletti...

 
At 1/27/2007 7:27 PM, Anonymous Anonimo said...

Il povero Morra e il "Viscido",sono talmente pieni di sè,da non accorgersi delle MEGACAZZATE che dicono e fanno...Peccato che a pagarne le spese siamo noi,"poveri" dipendenti,che hanno la sfortuna di avere come capi degli emeriti incompetenti ( e mi sono trattenuto!!!)

 
At 1/27/2007 11:52 PM, Anonymous Anonimo said...

eh si! per dare quello stipendio da fame a te hanno problemi di break even point, per strapagare segretarie tuttofare dei capoccia, sperperare investimenti in iniziative fallimentari, tenere a far presenza stipendiata accattoni vari invece il soldone vi è. questioni di metro di giudizio suppongo. sarebbe però cosa opportuna che dicessero il vero invece di inventarsi balle. 'senti, Ylenia, la feltrinelli non ha che farsene di te dato che il nostro metro di giudizio è un altro dalla produttività. Noi vogliam soldati ed automi non uomini/donn'. questo sarebbe un parlare onesto. cosa credono che non ci abbiamo occhi ed orecchie e neuroni funzionanti? Se non hai risposto per le rime al tuo 'deficiente di turno irresponsabile' ti prego di ripensarci e andare a dirgliene quattro. giusto per non avvallare la credenza che noi tutti siamo una manica di creduloni e che ci si possa raccontare tutte le belle favole che vengono nei loro neuroni bruciati dalla troppa coca (a domenicò! smettila di tirare! ti si è bruciato il cervello! si vede ad occhio nudo)

 
At 1/28/2007 7:43 AM, Anonymous Anonimo said...

IL fatto che abbiano dato 3 settimane di preavviso secondo me dipende dal direttore che ha voluto farti la soffiata perchè sti infami te lo dicono sempre un giorno prima.

exdiscaiormsgall

ps:

non possiamo spostare i vari dibattiti sempre all'ultimo post??

 
At 1/28/2007 10:18 AM, Blogger effelunga said...

si puo fare tutto...
bisogna solo segnalare i contributi particolari alla redazione del blog, via mail..
del resto non siamo infallibili come i nostri direttori... :-)

 
At 1/28/2007 1:00 PM, Anonymous Anonimo said...

Io dico che Ylenia, visto che i giochi sono ormai fatti, dovrebbe trovare il coraggio di sparare in faccia ai questi bastardi tutta la merda (scusatemi il termine) che le hanno fatto mangiare in tutto questo tempo!
Hai visto mai che, per una volta in questa loro vita di pezzenti, si possano sentire sentire in colpa davanti a tutti quelli (cioè noi!) che li hanno fatti (e fanno tutt'ora!) ingrassare a sbafo!
A Roma (lo so per certo), tengono i "determinati" con il fiato sospeso e con l' acqua alla gola fino all' ultimo, e non gliene frega una emerita cippa di cazzo se questi poveri lavoratori, che credono di essere arrivati chissà dove, vengono nuovamente gettati nello sconforto.
Ditemi voi se tutto questo è un operato da veri manager che guardano lontano verso lo sviluppo commerciale del settore dell' intrattenimento.
Ma cosa cazzo pretendono questi bastardi?
Spremere i limoni finchè sono secchi?
Ma non conoscono la vergogna?
E poi, aprire clamorosamente punti vendita, strombazzando tanto l' opulenza dell' assortimento e della qualità, per poi ridimensionarli clamorosamente perchè si accorgono che i risultati, che ogni dirigenza dovrebbe poter programmare nel tempo, inserendoci dentro tutte le variabili possibili ed immaginabili, non coincidono con le loro aspettative?
Questa è solo folle megalomania!!!

Il Mago Merlino

 
At 1/28/2007 2:46 PM, Anonymous Anonimo said...

La cosa che mi è stata detta è la seguente: la sede ha abbassato ancora il budget relativo al personale rispetto all'anno scorso. Per loro in galleria siamo troppi. Hanno affermato che non daranno più alcun contratto a tempo indeterminato. E allora perchè per due anni mi hanno rinnovato il contratto? Allora c'era bisogno di me(in generale di una persona full time) in negozio..o no?!
Ma ora vi dirò di più. Questa fa ridere.
In questo ultimo anno ero assunta con un contratto di "masterizzatrice Fors". Avete presente? Sì, insomma..la persona che si occupa di masterizzare ogni singolo cd che passa dal negozio di galleria..il cd masterizzato viene poi spedito ai vari negozi che sono dotati del dispositivo che permette di ascoltare 30 secondi di canzone..così il cliente si fa un'idea di ciò che compra. Ecco. Peccato che non ho mai svolto questo lavoro. Non so neanche come si accende quella cavolo di masterizztarice!!!Io in Ricordi ho fatto cassa e magazzino, qualche volta ho aiutato il grande Tino e Paola agli Strumenti musicali(un po' ci capisco!)perchè c'era e c'è un reale bisogno!!!Ma a loro conviene avvalersi solo di contratti a tempo determinato. Ovvio..sono mica scemi!!(oddio..). Ma come possono fare una cosa del genere?!
Il mio direttore Cristian De Santo ha detto che sono disposizioni della sede..ordini dall'alto,insomma..lui non ha voce in capitolo, anche se sono sicura che non avrebbe comunque mosso un dito per me, se ci fosse stata la benchè minima possibilità.
Sarebbe utile scrivere ai giornali..non credete? La carta stampata ha sempre un grande potere...
La Yle

 
At 1/28/2007 3:01 PM, Anonymous Anonimo said...

Ma guarda un pò!
Casualmente, i Direttori non hanno mai voce in capitolo quando si tratta di gestire in un certo modo il personale!
Storia vecchia, perchè questo dimostra, se mai ce ne fosse bisogno, che anche i direttori non sono certo immuni dalla merda che ci circonda.
Io stesso, negli anni scorsi, ho subito alcuni angherie, per fortuna per lo piu' psicologiche ma, forse perchè sono un uomo e le mie reazioni sono state sempre proporzionate all' intensità delle azioni, le cose hanno sempre cambiato indirizzo.
Ma forse era un' altra epoca ed altri dirigenti...
Forse c'era anche un' idea molto, ma molto diversa del commercio e dei rapporti tra le persone...
Forse ci vogliono altre qualità per emergere dalla merda, ma ditemelo voi quali possono essere, perchè io lo so già, visto che nella mia città queste cose accadono di continuo.
Cara Ylenia, sono certo che la tua preparazione e le tua cultura avranno il valore che si meritano, alla faccia di tutta questa merda che ci circonda!

Il Mago Merlino.

 
At 1/28/2007 3:02 PM, Anonymous Anonimo said...

Ma Domeniconi pippa?!ma va?!?!
Adesso ho capito!Lasciano a casa gente come ylenia-tagli al personale,mi sembra giusto-per aumentare lo stipendio della classe dirigente che pippa. Giusto.
Tutto è chiaro.
By Pupo

 
At 1/28/2007 3:23 PM, Anonymous Anonimo said...

Yle come faremo senza i tuoi perizomi????

 
At 1/28/2007 3:26 PM, Anonymous Anonimo said...

Yle! Sei veramente una grande! Trova il coraggio di sputtanarli tutti 'sti codardi! Ormai non hai più niente da perdere!.....
Sono un po' triste al solo pensiero che quando aprirò quella porta del magazzino, o quando passerò davanti alla cassa centrale non ci saranno più i tuoi sorrisi e tuoi occhi vispi ad accogliermi. Mi mancheranno i nostri "fraintendimenti" e i tuoi oroscopi.
Ma tu hai una cosa che io ti ho regalato poco tempo fa: non usarla su te stessa ma usala per difenderti!(chiaramente in senso figurato) Hai capito!
Un bacio e un abbraccio come sai tu!
Con affetto
Fire

 
At 1/28/2007 3:56 PM, Anonymous Anonimo said...

Cari colleghi di milano galleria il nostro direttore è proprio un .......(non che non lo voglia dire ma temo non esistano aggettivi per poterlo includere in una determinata categoria di persone).Ma come si fa a lasciare a casa Ylenia!Ma il nostro capoarea è possibile che non possa intervenire!Caspita, si è sempre impegnata,ha sempre fatto quello che le veniva chiesto e,in tutto questo,ci ha sempre messo del suo!
E' possibile che dopo 2,e dico DUE,anni di sacrificio l'azienda trovi il coraggio di dire NO ad una ragazza di questo calibro!
Veramente sono senza parole per l'ennesima volta!
Sua santità Christian ti rendi conto o no di cosa hai sbattuto in faccia alla povera Ylenia?
Secondo me no!Visto che l'altro giorno eri tutto contento ed eri pronto ad andare a festeggiare tutti insieme per il congedo che le hai messo nelle mani!
Forse hai deciso che il magazzino può andare avanti anche senza di lei! Se magari ti rimboccassi le maniche anche tu,forse,la situazione senza Ylenia migliorerebbe.Oppure quand ti accorgerai che lavorare in magazzino si fa fatica farai dei colloqui per assumere un nuovo povero malcapitato che farà le veci di Ylenia come masterizzatore!
A tal proposito, chi masterizzerà ora i cd?La domanda ha già la risposta chiaramente,ma come mai ora il negozio non ha più bisogno di questa figura?
Come faranno le FELTRINELLI ad accontentare i propri clienti nell'ascolto dei cd ancora incelofanati? Mystero
Colleghi forse è arrivato il momento di incazzarci seriamente! Siamo troppo pochi e le mansioni per ognumo di noi continuano,man mano che si va avanti,ad aumentare!
Signori dirigenti a parer mio è il caso che prendiate provvedimenti seri per sistemare la situazione in negozio e ricalibrare il numero di dipendenti!La gente comincia seriamente a incazzarsi!
Yle, continua così, trova il coraggio di denunciare il fatto!
Non rivolgerti ai sindacati, che ormai sono ventuti peggio del culo di una prostituta di viale Zara, ma in negozio si parla in questo periodo di avvocati del lavoro! A loro non interessa vendersi, a loro interessa vincere la causa!
Dragon

 
At 1/28/2007 5:28 PM, Anonymous Anonimo said...

Ricordiamo a tutti che il direttore di RMS Galleria è l'ex responsabile della Ricordi di Verona , che da poco ha chiuso i battenti. Lui è stato messo da poco a capo di Galleria( il negozio che guadagna più di tutta la catena) perchè è un fantoccio,i cui fili sono nelle mani di chi è più in alto di lui, lo sappiamo tutti.Quest'individuo pensa maggiormente ai propri interessi ( paura di essere cacciato via) piuttosto che al bene del negozio. Ragazzi fate qualcosa!
E' ora che i ragazzi di RMS Galleria si movimentino ed organizzino uno sciopero, oppure devono smettere di lamentarsi... SCIOPERATE, PERCHè LA SITUAZIONE STA DIVENTANDO INSOSTENIBILE. E' assurdo che nel magazzino di RMS Galleria ci siano solo due persone, di cui una a tempo determinato. FATE QUALCOSA...
Vorrei ricordare a tutti i colleghi d'Italia che in Feltrinelli il precariato sta diventando un problema gravissimo; tutti i nuovi assunti sono a tempo determinato ( soprattutto nelle Ricordi). Vi ricordate quella percentuale dello 0,1 % comunicataci pochi mesi fa relativa ai precari ? Tutte palle!!!! TUtti, dico TUTTI i nuovi assunti sono a tempo determinato....Fortunatamente La Feltrinelli è un'azienda di sinistra!!! Ah AH Ah !
In BOcca al lupo ad YLE; ti auguro di trovare quello che cerchi..

PANDORA

 
At 1/28/2007 6:41 PM, Anonymous mogwai said...

Non vorrei che a tempi brevi arrivasse la comunicazione della chiusura di Ricordi Galleria, con un comunicato imbarazzante come quello su Verona...Chiudendo Galleria risparmierebbero l'affitto, avrebbero la scusa di essere "circondati" dalla Mondadori e la concorrenza della FNAC insostenibile....Potrebbero chiudere anche Feltrinelli Duomo visto le difficolta' di ristrutturazione....Cosi' avrebbero mani libere per aprire in zone amene, in provincia o su un'altra galassia...spendendo meno...LEGGETEVI L?INTERVISTA CON CARLO FELTRINELLI SU REPUBBLICA DI VENERDI'...Di musica se ne vende sempre di meno ed e' un fatto..ma...con questa scusa...visto che non sono capaci di affrontare la crisi chiudono..e nel frattempo lasciano marcire luoghi storici nell'abbandono...affidandoli ad emeriti IDIOTI la gestione dello sfascio...

 
At 1/28/2007 7:36 PM, Anonymous Anonimo said...

Ma ragazzi..io vi adoro!!!
Davvero, più si avvicina il 19 e più mi sembra di lasciare una grande famiglia..
Ok, accetto consigli su come muovermi e quant'altro!
ma ahimè..ho davvero paura che a breve qualche super dirigente arriverà bello fresco in negozio a dare la buona novella.."ok, tra dieci giorni chiudiamo.."

la Yle

 
At 1/28/2007 7:46 PM, Blogger effelunga said...

intanto considerando che sei stata ssunta con una mansione per farne un'altra potresti provare a sentire i delegati sindacali ( in duomo ci sono) per vedere se si sono i margini per una bella vertenza sindacale...
sai mai che si riesce a mandare di traverso il boccone a qualcuno...

 
At 1/28/2007 7:54 PM, Anonymous Anonimo said...

Benissimo. Farò così.
Grazie a quel contratto il nostro ex direttore è riuscito a tenermi ancora un anno(e lo ringrazio). Ma questo dimostra appunto che la mia presenza, giustificata da un contratto con la mansione di masterizzatrice, in realtà serviva a ben altro..magazziniera e cassiera. Giusto per ribadire il fatto che SIAMO IN POCHIIII!!!!
Yle

 
At 1/28/2007 7:56 PM, Anonymous Anonimo said...

Ylenia sei grande ed hai dimostrato una dignità ed una capacità di autocritica davvero non comune!
Vorrei che tutti quelli che sono in perenne bilico potessero avere le tue palle!
Ma come mi viene voglia di prendere il primo treno utile e piazzare una bomba al pianterreno del nro 56, magari senza fare la fine di quel fallito psicopatico reazionario di Giangiacomo!!!

Il Mago Merlino.

P.S.: Quanto vorrei conoscerti, ma temo che sia davvero un pò difficile...

 
At 1/28/2007 8:06 PM, Anonymous Anonimo said...

Guarda, ti ringrazio molto Mago Merlino..
Non so chi sei, quindi non posso convenire con te sulla difficoltà di conoscermi!Da parte mia sarei davvero onorata!
Grazie del supporto, per me è importante.

Yle

 
At 1/28/2007 9:16 PM, Anonymous Anonimo said...

sTAff effelunga secondo te i sindacati hanno tempo da perdere con le mansioni ???
ci sono padri di famiglia buttati fuori senza motivo che stanno dormendo in macchina...
L'italia sta andando "ammale" ed è arrivato il momento di iniziare a scioperare senza aspettare la triplice che si è venduta


exdiscaiormsgall

 
At 1/28/2007 10:56 PM, Anonymous Anonimo said...

Credo che, dopo tanti anni di duro lavoro e le centinaia di colleghi che mi sono passati al fianco, riconoscere le persone di valore sia una mia delle (poche?) qualità.
Io non ti conosco, cara Ylenia, ma ritengo che la tua perdita possa essere una delle grandi sconfitte di questa azienda.
Chi lo sa se, un giorno, noi ci si possa incontrare ma, se mai questo succederà, io ti riconoscerò sicuramente.
Mi basterà parlare un pò di musica con te, alla faccia degli "aziendalisti-dal-manuale-facile-e-dalla-lingua-lunga"!
O no?

Il Mago Merlino.

 
At 1/28/2007 11:14 PM, Anonymous Anonimo said...

Comunque sia, mi sembra che la situazione sia grave in tutte le città.
Da Trieste a Palermo, passando per Torino, Milano, Firenze, Roma, Bari, Salerno e via dicendo, l' aria e quella anticipata da Verona.
L' azienda non crede piu' minimamente al settore musica, ed anzi lo considera un peso.
Non investe assolutamente in nessun modo, nè nella merce, nè sulle persone e la loro preparazione musicale; non fa programmazione alcuna, e le direttive aziendali lo stanno dimostrando ogni giorno che passa: c'è confusione di idee, e non si intravede davvero nessuno che sia in grado di prendere decisioni atte a poter risollevare il settore.
Non sono in grado, direte voi; non ne hanno alcun interesse, aggiungo io.
Ed intanto ci fanno scannare tra di noi, assistendo allo sfacelo che ne consegue, rimpallando così le responsabiltà proprio sui lavoratori che ancora ci credono e si spaccano la schiena per poter arrivare ad un miraggio.
Ma quelli che stanno messi peggio, in ogni caso, sono proprio gli allievi che restano spesso a mani vuote, senza diventare nè carne e nè pesce.
A meno che non ci dia da fare per colpire, con armi impari, qualche quadro un pò piu' sensibile...

Il Mago Merlino.

 
At 1/29/2007 2:04 PM, Anonymous Anonimo said...

Non hanno alcun interesse nella musica, nei video, nel multimediale, tutti pesi, cancri, come i negozi Ricordi, fastidiosi insetti che finalmente stanno per eliminare. Questa è una azienda di sinistra? E' solo una azienda in mano a dirigenti incapaci che finora è sospravvissuta solo grazie al sacrificio ed alla dedizione delle PERSONE che ci lavorano dentro. Sì, proprio quelle che loro considerano solo numeri...

 
At 1/29/2007 2:07 PM, Anonymous Anonimo said...

Quanti altri colleghi validi stanno per andare via nei prossimi giorni, oltre ad Ylenia? Ce ne sono altri cui "l'azienda in crisi, specie nel settore musicale" non ha potuto dare un contratto a tempo determinato....

 
At 1/29/2007 2:08 PM, Anonymous Anonimo said...

ovviamente intendevo a tempo indeterminato....

 
At 1/29/2007 2:31 PM, Blogger effelunga said...

ciao ex discaio
quello che suggerivo ad Ylenia era di utilizzare il supporto legale che il sindacato in questi casi offre.Sul ruolo politico della triplice potremmo aprire una grande discussione ma se hai seguito il nostro percorso sicuramente saprai che abbiamo cercato di usare il sindacato cercando di essere usati il meno possibile, senza riporre grande fiducia nelle strutture sindacali tradizionali.
per il resto per scioperare senza la triplice ci vogliono gli scioperanti...e ad un certo punto della nostra vertenza è sembrato che questi comincassero a mancare...
il nichilismo fine a se stesso non serve a nulla...dobbiamo tutti rimboccarci le maniche e metterci in gioco in prima persona.
a presto

 
At 1/29/2007 4:19 PM, Anonymous Anonimo said...

Io sostengo che prima di scioperare, dovremmo innanzitutto smetterla con l'atteggiamento remissivo nei confronti delle decisioni aziendali.
Facciamoci vedere più attivi e meno dediti al borbottio fine a sè stesso.

Partendo da questo, si può pensare ad azioni più nette, uniti e compatti nelle nostre rivendicazioni.

Con ciò non intendo dire che dobbiamo fare i "bastian-contrari" nei confronti di ogni cosa, perchè questo sarebbe anche segno di grande immaturità.

Bisogna essere propositivi e schietti nelle nostre affermazioni, mai lesivi e mai polemici solo per il gusto di esserlo o solo perchè chi abbiamo di fronte non ci piace, apostrofandolo magari con aggettivi di dubbio gusto e fini solo ad una sterile polemica.

Uniti e compatti usando il cervello, grazie.

Prolungo un secondo il mio commento.
Sono molto vicina ad Ylenia, ritengo ridicolo che dopo due anni di rapporto lavorativo, l'Azienda sostenga di non potersi permettere un'assunzione a tempo indeterminato.
Io vorrei tanto sapere COSA questa azineda ha in mente per i negozi RMS.
Spiegatemelo, perchè credo che la crisi del settore musica non si possa affrontare con un numero di persone così esiguo.
Per superare le difficoltà a volte bisogna anche investire nelle persone, anche perchè solo le persone possono far andare avanti un negozio nel modo migliore possibile.
Essendo noi così pochi, rischiamo
a) di fare troppe cose e tutte male
b) di essere sempre più stanchi e svogliati e distratti
c) di essere così insoddisfatti e stressati da scannarci tra di noi anche per delle cazzate.

questo favorisce la crisi, ovviamente.

è proprio questo che vogliono allora?

 
At 1/29/2007 5:45 PM, Anonymous Anonimo said...

che termini

 
At 1/29/2007 7:51 PM, Anonymous Anonimo said...

Io la penso come te staff effelunga ma ho iniziato a leggervi e scrivervi pensando che la crisi del disco fosse l'unico problema.Casi come Verona e YLENIA invece mi fanno pensare male dei cari dirigenti feltr.
Io a un licenziamento di una persona valida e per motivi di amicizia e solidarietà e per motivi di sottoorganico e relativo disagio per i lavoratori, avrei quanto meno proposto mezz'ora di sciopero dimostrativo e sono sicuro che la vecchia leva avrebbe partecipato unita.

exdiscaiomilanogall

 
At 1/29/2007 10:00 PM, Anonymous Anonimo said...

Mia cara, non prendertela prima di te ci sono passati in molti, e molti sono durati giusto il tempo di un battito di ciglia e se ne sono andati. Che a loro sia piaciuto o meno poco importa.
Molti stanno ancora arrancando non più per avere un po’ di visibilità e soddisfazioni dopo tanto tempo ma per sopravvivere allo sfacelo.
Tu almeno sei durata per tutto il corso del “vecchio” direttore. E’ un peccato, per te, che se ne sia andato prima di poterti sistemare, ad altre concubine è andata decisamente meglio.
Forse questo nuovo (ir)responsabile sotto la discutibile capigliatura è meno colmo di testosterone per trovare incarichi particolari in tuo favore o semplicemente, fa il suo lavoro e basta.
C’era sino a l’altro ieri nella grande e solida famiglia Feltrinelli chi era in grado di premiare certi slanci professionali che, come tutti sanno, ha sempre cercato gli venissero dati.
C’era chi, ma l’abbiamo salutato da tempo ormai, certe caratteristiche sapeva certamente apprezzarle e le premiava senza sforzi. Anzi con vero ed autentico piacere, come si è visto, inventando scappatoie per tenere accanto la favorita di turno, non impegnandosi in ugual modo per altri.
Per gli altri non c’è mai stato nulla da fare per quanto bravi, preparati e volenterosi fossero.
Non sempre si riesce a fregare tutti, non sempre si riesce a passare del tutto inosservati nella gestione di certi “rapporti”, non tutte le persone si riescono ad incantare con occhi vispi e falsa amicizia.
Vero è, che quasi tutti sono stanchi della discutibile gestione aziendale, altri sono anche molto stanchi di certi comportamenti opportunistici dei singoli.
Tranquilla, troverai un altro lavoro e altri capi sensibili al tuo procace fascino.
Unavocecontro

 
At 1/30/2007 2:02 AM, Anonymous Anonimo said...

Caro Cristian potevi anche evitare di scrivere un commenti a tua favore, come quello qui sopra, che pena... tanto lo sappiamo tutti che i tuoi gusti sono, perfettamente identici, a quelli del vecchio direttore, e scavare così nell'usato e proprio da pezzenti!
Poi per queste "usanze" che i ns direttori hanno, mi stupisco più dei capi area, che invece di "tirargli le orecchie", li premiano tipo il nuovo direttore di Piazza Piemonte! Lo sapevano tutti quello che facevi nei bagni di Duomo, tu che sei il simbolo della serietà. Complimenti ad Armida, che riesce a far andare avanti senz'alcun intoppo i suoi pupilli!!
CONTESTATORE SEMPRE

 
At 1/30/2007 9:47 AM, Anonymous nosferatu said...

eh! armida, pupilla anch'ella di cotanto nume. sta feltrinelli pare una puntata di 'beautiful'. noiosa, ripetitiva, gretta.
dove avete messo il telecomando?

 
At 1/30/2007 10:46 AM, Anonymous Anonimo said...

Scusate, ma possiamo tornare un attimo, seguendo magari il suggerimento di pandora, a chiederci se si può fare qualcosa di concreto perchè la vicenda di Ylenia non passi sotto silenzio?! Invece di star qui a insegnare ai nostri direttori come dovrebbero fare il loro lavoro, perchè non pensiamo a come fare bene noi il nostro (ovvero rompere le uova nel paniere a questi manager gretti e disumani)?!

 
At 1/30/2007 12:33 PM, Anonymous Anonimo said...

In realtà non ho mai detto che bisogna organizzare uno sciopero per la vicenda di Ylenia, perchè non servirebbe a nulla. Tuttavia vorrei invitare i ragazzi di Galleria ad organizzarsi, eleggendo innanzitutto un rappresentante sindacale, che manca da anni, così da tutelare meglio i propri diritti( e doveri).
Organizzate delle riunioni tra di voi per focalizzare meglio i problemi ( viste anche le differenti problematiche tra il piano superiore ed inferiore)- senza scannarvi - e cercando PER UNA VOLTA di essere uniti ed ATTIVI. Soltanto voi stessi potete aiutarvi, nessun'altro. Finchè non riuscirete a raggiungere la coesione per voi le cose andranno sempre peggio; partite dal primo gradino e arriverete pian piano a delle condizioni lavorative migliori.
Pandora.

 
At 1/30/2007 1:56 PM, Anonymous Anonimo said...

infatti non mi riferivo a uno sciopero, ma alla necessità di incontrarci fra noi e cercare dei modi di reagire compattamente a episodi come questo (anche senza rappresentanti di sindacati sui quali spero non sia neanche il caso di aprire una discussione).

 
At 1/30/2007 9:34 PM, Anonymous Anonimo said...

cosa faceva nei bagni il direttore di piazza piemonte?

 
At 1/30/2007 10:34 PM, Anonymous Anonimo said...

Ma cosa si tirava il direttore nei bagni di piazza piemonte?
Le seghe? Le canne? Oppure succhiava o si faceva succhiare'
Ma che belle notiziuole!
Che stesse finalmente affiorando un po' di merda?
Magari la stessa merda che ha permesso di coprire altre "aziendali" malefatte, come quella ripetutamente consumata a Roma, in piazza Colonna, tra il direttore ed una sua vice?
Sarà forse la "bravura sul campo" a permettere carriere folgoranti?
Ma tu pensa che razza di sacrifici che devono subire questi "poveri" direttori, cosi oberati di lavoro e così attenti al fatturato ed alla esecuzione maniacale della PRC!!!
Ma come potremmo mai, noi poveri V° e IV° livelli, così indefessi lavoratori, a criticare questi "santi"?
Ma facciamoci tutti un sano esame di coscienza su quali siano le vere problematiche aziendali...

 
At 1/30/2007 10:37 PM, Anonymous Anonimo said...

sinceramente delle seghe o dei cannoni che si possono sparare i nostri direttori non me ne frega una beneamata cippa di cazzo.
vogliamo smettere di perdere tempo a sparare minchiate, allo scopo di programmare un qualcosa di efficace per difendere le ricordi, oppure vogliamo continuare coll'inutile siparietto delle cazzate?

 
At 1/30/2007 10:38 PM, Anonymous Anonimo said...

Ma tu hai capito il nostro caro Poggioli che razza di sacrificio ha messo in atto per l' azienda?
Chissà quanto deve essere costato (all' azienda...)

 
At 1/30/2007 10:39 PM, Anonymous Anonimo said...

ma basta!

 
At 1/30/2007 10:55 PM, Anonymous Anonimo said...

Bravo!
La storia aziendale è piena di persone che si scopano tra di loro, ma questo non modifica di una virgola la realtà!!!
Però, vuoi mettere il gusto di sparare merda su chi con merda ha tentato di seppellirci?
E non parlo solo di sesso, ma di scoprire gli altarini, goffamente mascherati, dell' antico vizio delle mazzette recepite per riempire i negozi con gli strumenti cinesi o i cd a 5 euro?
Ma non sarà proprio questo che sta lentamente portando i rms allo sfacelo?
Perchè, torno a ripeterere, non credo proprio che i dipendenti che, negli anni, hanno fatto diventere le rms uno status symbol nel settore musica, siano improvvisamenti deflagrati celebralmente...
Ma avete notato che, i tutti i rms rimanenti, o nei reparti musica all' interno dei feltrinelli, non si parla piu' di musica o di cinema, ma solo di numeri, di bollinare e/o sbollinare, ecc...
Ma come puo' pensare l' azienda di arrivare ai risultati tanto strombazzati in sede di programmazione (mamma mia che parolone!) annuale, stroncando la logica e la creatività, così fondamentali nel nostro lavoro, applicando invece il "manualetto degli ignoranti" (avete presente le dispense create ad hoc che illustrano, passo passo, le procedure attuative per le varie fasi operative di: assortimento, campagne, resi, riordini, ecc...) Davvero clamoroso, o no?
Ma che vorrà mai dire tutto questo?
Parliamone, porca puttana!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Il Mago Merlino

 
At 1/30/2007 10:59 PM, Anonymous Anonimo said...

MA PARLIAMO SOPRATTUTTO DI YLENIA E DELLA MAREA DI GENTE CHE CON LA SCUSA DELLA MANCANZA DI SOLDI PER LE RMS, VERRà LASCIATA A CASA SENZA LAVORO...FACENDO Sì CHE I NEGOZI VENGANO PRESIDIATI DA UN NUMERO SEMPRE MINORE ED INADEGUATO DI PERSONALE!

 
At 1/30/2007 11:09 PM, Anonymous Anonimo said...

Ma è ora il momento di ripagarli con la stessa merda!
Tu non credi?
Perchè questo è solo un modo nemmeno tanto elegante di farci sentire in colpa se i rms stanno crollando!!!
Ma ti dico che non ci sarà pietà!!!

Il Mago Merlino

 
At 1/30/2007 11:19 PM, Anonymous Anonimo said...

E allora IN CONCRETO, che si fa?

 
At 1/30/2007 11:26 PM, Anonymous Anonimo said...

Se il livello delle conversazioni resta quello, così volgare e poco intelligente, di parlare delle vite private altrui,non vale più davvero la pena leggere il blog.
Prima di scrivere certe cose si deve pensare al male che possono fare alle persone, c'è gente che ha famiglia e non è davvero giusto colpire così nel privato. (Anche perchè il più delle volte sono solo voci e congetture)
Non è così che si migliorano le vite dei lavoratori, così si fa del bieco spettegolare!
Mi dispiace davvero per i gestori del blog, ma credo che continuare così, neghi a tutti noi la vera utilità dello stesso.
EX ALLIEVA

 
At 1/30/2007 11:32 PM, Anonymous Anonimo said...

ed è quello che sto cercando di sostenere da qualche post a questa parte!
Ribadisco quindi la domanda.
IN CONCRETO, che si fa?

 
At 1/30/2007 11:41 PM, Anonymous nosferatu said...

cito
'Prima di scrivere certe cose si deve pensare al male che possono fare alle persone'.

Costoro, mobbizzando, insultando implicitamente ed esplicitamente, rendendo tristi con angerie gratuite, favoritismi senza vergogna, vari metri e misure a seconda della simpatia personale, le vite dei propri dipendenti, si preoccupano forse di noi? si son preoccupati dei giovani di verona, forse? perché mai mostrare garbo con siffatta volgare umanità? scusami ma a me l'umanitarsmo spicciolo e buonista fa un attimo cagare. va bene per il TG del 25 dicembre e le telenovelas. (sempre se sei religioso e ti piacciono le telenovalas, beneinteso. io non go alcuna delle due malattie succitate)

ripeto quanto già detto. tutto ciò è solo sintomo di disagio e descrizione di atti particolari che significano un ambiente lavorativo corrotto al massimo grado. certo, anche qui ripeto, occorre non fermarsi qui ma comprendere e articolare le problematiche.

In concreto, riprendo e rilancio la proposta di merlino. boicottaggio del sottosuolo. colpire l'azienda col solo linguaggio che capisce. le vendite.
nel caso particolare di Ylenia, ti posso assicurare che ho visto casi ben più gravi passare dinanzi i miei occhi e non mi pare, in tutta sincerità il caso, di farne un caso eccezionale. o si combatte per tutti o per nessuno.
imho

 
At 1/30/2007 11:41 PM, Anonymous Anonimo said...

Altro che spettegolare, se posso ripagare con la stessa moneta!
Che si fa?
Hai provato a pensare al boicottaggio controllato ma sistematico?
Di cosa ti potrebbero poi incolpare?
Di non essere produttivo?
Di non seguire le direttive aziendali?
Stai tranquillo (e lo dico per esperienza diretta) che le persone che dovranno dare spiegazioni non saranno certo i dipendenti che, agli occhi aziendali, fanno sempre il solito "mazzo", ma i responsabili (anzi, gli irresponsabili) di reparto e di negozio che dovranno dare una spiegazione.
Non si è mai sentito, a memoria, di dipendenti puniti per non essere produttivi!!!

Il Mago Merlino

 
At 1/30/2007 11:49 PM, Anonymous Anonimo said...

Ricordatevi tutti, cari colleghi, che in questa azienda di merda vige il detto: "... fai un favore a me che io ne faccio uno a te..."
Per questo, ci saranno sempre figli e figliastri, bravi ed ignoranti, lavativi e muli, consezienti ed integerrimi, e chi piu' ne ha ne metta!
Sapete, quindi, che vi dico?
Io non ci voglio stare, e allora sparero' nel mucchio fino a che tutto il veleno che ho in corpo non avrà seppellito questo popolo di bastardi, di viscidi e di pezzenti!!!

Il Mago Merlino.

 
At 1/31/2007 12:19 AM, Anonymous nosferatu said...

passami la battuta, merlino. a dir la verità basterebbe uno sciopero bianco, seguire cioè alla lettera le stupide direttive aziendali, per mandare in malora la effelunga in men che non si dica. pensa a quante vendite aggiuntive fai tu e a quante invece il cretino irresponsabile di turno ne fa (0 nisba nada nothing). già imitare la loro stupidaggine porterebbe all'abbattimento di una parte delle entrate giornaliere con conseguente ricaduta sull'anno.
per me ho già iniziato questa pratica divertente. provate anche voi. io lo chiamo il 'gioco dell'ignorante automa leccaculo'.
si fa così:
controllo il computer (anche se so a menadito ove si trova il prodotto richiestomi ma il superiore leccaculo non lo sa ed io devo imitarlo) indi perdo tempo (del resto sempre io devo mettere il prodotto a posto quindi il lavoro da fare rimane a me e non ricade su altri).
vado a prendere il prodotto.
se il prodotto non si trova perché il leccaculo di turno non lo ha messo al posto dovuto non mi sbatto più di tanto e dico al cliente che il prodotto non c'è.
altrimenti, consegno il prodotto al cliente senza proferire parola su possibili altri prodotti che potrebbero lui interessare, visto quello che mi ha appena richiesto.
risultato? vendita aggiuntiva persa. e la perfetta aderenza allo standard comportamentale voluto dalla azienda (schema: buongiorno! -> computer -> scaffale -> grazie!). a fine anno mi attendo il premio 'dipendente modello'.
direi però che di ciò occorre concertare in privata sede ché occhi del nemico ci guardano.

 
At 1/31/2007 9:32 AM, Anonymous Annarita said...

Caro Unavocecontro avrai mai il coraggio di firmarti,come ha fatto la mia collega Yle,prima di lanciare ridicole accuse nei confronti di una collega a cui, magari oggi stesso, farai un bel sorriso..forse non conosci la vergogna,un saluto a tutti.Yle ti voglio bene!!

 
At 1/31/2007 10:18 AM, Anonymous Pablo said...

senti, mago merlino, mi sono rotto di leggere i tuoi interventi deliranti:" sputo veleno di qua", "tutti morti e sepolti di la" "verrà il giorno del giudizio...".

guarda che questo blog non è un lettino di analisi...

perché, visto che hai la penna facile e la bile irritata non metti giù un manifesto programmatico? una bella dichiarazione d'intenti? COSA VUOI FARE, oltre a perdere tempo su questo blog?

se ho capito bene, riassumendo, vuoi startene con le mani in mano, disincentivare gli acquisti, scoraggiare (spaventare?? picchiare???) i clienti che ti chiedono britney spears, ululare al ragazzino che vuole la chitallina cinese, denunciare tutti gli abusi e soprusi che (come un fungo atomico) raderanno al suolo l'attuale dirigenza...

...oltre a esibirti su questo blog...

 
At 1/31/2007 11:02 AM, Anonymous nosferatu said...

perché non cominci tu a proporre qualcosa, pablo?
è un pò nevrotico dire ad altri 'tu non proponi' nel mentre non si propone. siamo qui per lanciare idee e discuterne e non per dire ad altri 'tu non lanci idee', limitandosi ad intervenire sporadicamente.
oppure vuoi andare a parlare direttamente con domeniconi?

pablo: non concordo con la vostra gestione
domeniconi: infatti è la nostra gestione. tu sei pagato per esser gestito mica per gestire.
pablo: ma io pretendo di esser gestito in altro modo.
domeniconi: se tu avessi il potere di pretendere saresti al mio posto ed io al tuo. ma così, come vedi, non é. si chiama gerarchia ed è un fattore di quello che si chiama 'capitalismo'. non lo hai mai sentito nominare?
pablo: ma io ho diritti
domeniconi: certo. hai il diritto di farti rappresentare dalle puttane dei sindacati (è quello che preferiamo). hai anche il diritto di andartene (sarebbe l'optimum). lì è la porta.

andiamo! siamo seri. al di là delle facili battute, ci son due modi di agire non per intervenire sulla gestione, che non è nostro diritto, ma per richiedere delle regole esplicite e difenderci dalla arbitrarietà. il primo modo è quello classico e oramai andato della rappresentanza gerarchica. il secondo è quello di 'democrazia diretta'. il resto son sciocchezze.
ti chiedo dunque, pablo, tu che diavolo vuoi fare oltre a chiedere cosa fare?

 
At 1/31/2007 3:33 PM, Anonymous Anonimo said...

Concordo con Nosferatu...In pieno...Tant'è vero che lo stesso schema lo sto seguendo anch'io da un bel pò: richiesta-computer-scaffale-arrivederci...Prima mi affannavo a vestire i panni del bravo"consulente" e ben riuscivo nelle cosiddette vendite aggiuntive...Ma poi mi son detto:"ma a me chi cazz' mo ffa fà?"...Lo stipendio(basso) è sempre lo stesso; nessuno,dico nessuno,dei miei "irresponsabili",ha mai voluto valorizzare "le mie gesta"...Per cui ad un certo punto ho detto: "ma andate un pò a cagare, voi e le vendite!!"...Quindi cari colleghi di Napoli e dell'Italia tutta, vi esorto VIVAMENTE a seguire il sopra citato schema(richiesta-computer-scaffale-arrivederci)...L'azienda ragiona schematicamente no?!...Sulla base di fredde statistiche del cazzo e sui numeri...Analogamente allora, anche noi dipendenti dobbiamo lavorare schematicamente.
King Alexander

 
At 1/31/2007 5:03 PM, Anonymous Anonimo said...

questa può anche essere una strategia, ma funzionerà solo se la si applica concordandola tutti insieme. Se uno ogni tanto si mette a cazzeggiare imitando il responsabile, a far sciopero bianco in solitaria e cose del genere non otterrà più che un minimo di soddisfazione personale (forse). Ma se tutti in blocco lo facciamo, uniti, e soprattutto PUBBLICAMENTE (cioè dichiarando quello che stiamo facendo) allora l'effetto sarà ben altro. E' chiaro che per mettere a punto una strategia del genere (o qualsiasi altra) c'è bisogno di trovarsi faccia a faccia fra noi e iniziare a prendere delle decisoni, invece che star qui a sparlare dei direttori. Intanto che noi ci godiamo questa misera piccola rivalsa del pettegolezzo via blog, loro ridono di noi contando i profitti che gli facciamo guadagnare!! Chi non ha paura di mettersi sul serio a far qualcosa?! Non dobbiamo aver paura dello scontro, o sti stronzi continueranno a godersela coi profitti del nostro lavoro.

 
At 1/31/2007 5:43 PM, Anonymous Anonimo said...

Ma infatti la mia esortazione era diretta sia ai colleghi di Napoli che quelli di tutta Italia...E lo ripeto:SEGUITE LO SCHEMA DI CUI SOPRA...TUTTI!...E fateci sapere.
King Alexander

 
At 1/31/2007 6:20 PM, Anonymous cavernicolo sgrammaticato said...

cara ex allieva
il blog è uno strumento libero di discussione in cui l'intervento censorio da parte della redazione è minimo e si limita ad evitare che nei commenti appaiano messaggi contenenti offese personali.
il livello della discussione è determinato da tutti noi anche grazie ai nostri interventi e contributi: sta a noi innalzarlo, esattamente come hai fatto te con il tuo contributo e come si spera facciano altri, senza nessuna censura tematica.
Il tuo invito ad evitare di parlare della vita privata delle persone è giustissimo e pienamente condivisibile, sempre che i soggetti in questione decidano di tenerla fuori dal lavoro...
mi spiego meglio: anche io ho avuto in passato relazioni con colleghe (passando tanto tempo insieme questa è la cosa più naturale del mondo) ma ho sempre distinto nettamente tempo della vita e tempo di lavoro.
Se la persona di cui si parla (credo di sapere chi è, certe voci circolano da tempo) decide di soddisfare le proprie pulsioni sessuali durante l'orario di lavoro con una collega deve anche essere consapevole del fatto che la gente non è stupida, o cieca, e si rende conto di quello che accade...
La rabbia viene fuori perchè alcuni soggetti, in feltrinelli, credono di essere al di sopra di ogni regola.
Se io per fare la pipì, o fumare una sigaretta, devo chiederti il permesso e tu invece se ti viene una qualunque voglia puoi soddisfarla in me matura un naturale sentimento di disprezzo nei tuoi confronti. giusto?
Se certe persone non si credessero intoccabili le cose forse andrebbero meglio, non credi?
Leggo nei commenti tanta rabbia nei confronti di un gruppo di persone che ha avuto comportamenti veramente disgustosi: ho conosciuto tanti raccomandati in questi anni di lavoro e molti sono riusciti a far dimenticare questo loro "peccato originale" con la correttezza e la simpatia. però, se la figlia del nipote, della cugina del dirigente x è una stronza è giustissimo che la gente abbia la possibilità di denunciare che x è uno stronzo che assume raccomandati, stronzi quanto lui.
probabilmente lavoriamo entrambi per questa azienda da tanti anni ed abbiamo sicuramente lavorato con tanti direttori: quante volte hai assistito a frasi al limite della molestia da parte dei nostri cari direttori del tipo " una sera di queste ti porto a cena", " se non fossi sposato ci farei un pensierino..." "sei proprio carina.." con tanta di bavosi abbracci
? non credi che sia una prassi schifosa? io da uomo mi sono sempre vergognato per loro...
bene su questo blog stiamo cominciando a denunciare anche questo tipo di cose, affinche si torni su un binario di correttezza professionale, e le donne non debbano essere costrette a pensare che per avere un contratto di lavoro si debbano fare certe cose o sopportare determinate frasi...
mi piacerebbe che individui schifosi come quel direttore dei dischi (che ha lavorato anche in galleria)che sul lavoro aveva una battuta pesante per tutte le donne,non avessero più la certezza dell'impunità e venissero smascherati anche grazie a questo blog...
è questo un bel esempio di democrazia diretta, con i suoi limiti e i suoi difetti: colpiamo dal basso per smascherare angherie e prepotenze, perche i nostri capi sappiano che possono essere sputtanati su questo blog, letto da una fetta consistente di lavoratori e lavoratrici feltrinelli/ricordi, ed anche da qualche dirigente che si ostina a far finta di non sapere...
la rabbia che trasuda da molti post è dovuta all'esasperazione causata dal senso di arbitrarietà che caratterizza la nostra vita lavorativa da ogni punto di vista e dall'arroganza che trasudano determinati personaggi...
dopo questo sgrammaticato sproloquio un ultima domanda allieva: chi è che alla fine non rispetta il confine tra lavoro e vita privata? noi o loro...?

 
At 1/31/2007 7:43 PM, Anonymous Anonimo said...

capisco, tutte queste amarezze ci possono anche stare, ma adesso abbiamo il dovere per noi stessi di mettere ordine alla serie lunghissima di problemi irrisolti dei negozi della catena RMS.

1) mancanza di personale
2) decadenza delle strutture

poi ai personaggi simpatici ed antipatici ci pensiamo dopo!

dobbiamo cercare di lavorare per garantirci un posto di lavoro sano, quindi partiamo da ciò che attualmente si rivela essenziale!o sbaglio?

 
At 1/31/2007 7:55 PM, Anonymous Anonimo said...

Ma è proprio così difficile capire dove si può colpire?
Ma nei vostri negozi non vige la rigidissima P.R.C.?
Ogni collega dovrebbe capire che, se venisse applicato alla lettera il "manuale" creato ad hoc dall' accoppiata "Uomo venuto da Lontano" & "la Grande Mortadella", i Negozi avrebbero davvero un crollo sui fatturati che, ai loro occhi, sarebbe inspiegabile ma, per i lavoratori, non sarebbe altro che l' applicazione pedissequa delle direttive aziendali!
Non è chiaro?
Allora usiamo un pò di immaginazione, e proviamo a capire come diventerà un negozio carico di storia, di cultura e con un nome internazionale quando, per merito della P.R.C., il rapporto Dipendente-prodotto-Cliente sarà di una piattezza incredibile, tale da sembrare di trovarsi in un supermercato, proprio dove i dipendenti si limitano ad esporre la merceologia e dire al cliente, quando e se capita di venire interpellati, dove possono trovare quello che cercano.
Ma voi, anzi l' azienda crede davvero che, in questo mado, si riesca a riportare il cliente ad una fidelizzazione di (molto) vecchia memoria'
Dove, per il cliente ma anche per i dipendenti appassionati, era un vero piacere parlare di musica e vendere il prodotto migliore, oppure creare un immaginario dialogo a tre con un autore importante di saggistica o letteratura antica?
Mi giocherei tutti i 2500 lp che ancora conservo gelosamente se, in questo modo, non debbano saltare teste MOLTO in alto responsabili, a scalare, dello sfacelo.
Un pò, per certi versi quando, una decina di anni fa, si dimisero alcuni personaggi di alta caratura direzionale...
Cosa ne, pensate, cari anonimi bloggisti, e caro King Alexander, Pablo, Nosferatu, exdiscaiomilangall, e compagnia bella?
Ecco, questa mi sembra una buona idea, o no?

Il Mago Merlino.

 
At 1/31/2007 8:01 PM, Anonymous Anonimo said...

All' anonimo del 31/01/2007 delle 7,43 PM.
Credo che tu sia un lavoratore poco investito da queste problematiche.
Mi ricordi tanto una persona con la quale ho lavorato fino a poco tempo fa e che si è data tanto da fare...
Sbaglio?

Il Mago Merlino.

 
At 1/31/2007 8:17 PM, Anonymous Anonimo said...

sbagli mago merlino, ma di grosso.

 
At 1/31/2007 8:33 PM, Anonymous Anonimo said...

Penso che pablo abbia ragione sul fatto che Mago merlino e altri debbano iniziare a trattare questi problemi in modo proattivo e non solo scrivendo.
Conosco solo una persona che ha 2500 lp, mago sto capendo chi sei...
X Annarita, sei l'unica che si è firmata anche se hai fatto solo un saluto,mitica!
ciao cazzona (annarita)

exdiscaiormsgall

 
At 1/31/2007 9:15 PM, Anonymous Anonimo said...

Mago Merlino ha ragione: se si seguono le direttive della PRC SI BOICOTTA L'AZIENDA agendo nella piena legalità; si renderanno conto che il personale è insufficiente per soddisfare il cliente e curare i negozi.
Ragazzi non vedo l'ora che le famigerate regole della PRC vengano applicate anche alle librerie, allora sì che ci sarà da ridere!!!
Pandora

 
At 1/31/2007 10:15 PM, Anonymous Anonimo said...

L'exdiscaiormsgall!!!!
Ne conosci solo uno?
Ed allora proprio non puoi conoscermi...
Ma dov'è la tua sterminata conoscenza musicale?
Un tantino limitata, mi sembra...
Comunque, stai tranquillo che il proattivismo è già in atto!

Il Mago Merlino

 
At 1/31/2007 10:38 PM, Anonymous Anonimo said...

Ho dimenticato Pino Insegno che ne ha 3000 (detto da lui in negozio)

exdiscaiormsgall

RMSFOREVER sei morta?

 
At 1/31/2007 11:21 PM, Anonymous Anonimo said...

Detto da lui....

Il Mago Merlino.

 
At 2/01/2007 12:05 PM, Anonymous giovannino said...

la giorgia ha i capelli come Telespalla Bob!!!!!! EWWWWWWWWWW

-angolo delle offese-

 
At 2/01/2007 3:51 PM, Anonymous Anonimo said...

A TUTTI QUELLI CHE SPARANO A ZERO SUL BLOG:
AVETE RAGIONE: SIAMO MALEDUCATI, VOLGARI, RANCOROSI, INVIDIOSI, RISENTITI, MISOGENI E TUTTO QUELLO CHE VOLETE!

LEVATEVI DAI COGLIONI ALLORA!!
NON VE L'HA MICA ORDIANTO IL DOTTORE DI BAZZICARCI

 
At 2/01/2007 3:56 PM, Anonymous Anonimo said...

OH MA PARLIAMO DI YLENIA??

 
At 2/01/2007 4:31 PM, Anonymous banditos said...

CHE FACCIA TOSTA!
DAL SITO AZIENDALE...

Nel dicembre 1995 il Gruppo acquista, da BMG, i negozi RicordiMediaStores, oggi la maggiore catena italiana per la distribuzione di musica. Cd, musicassette, dischi, video, spartiti, partiture, prodotti multimediali, strumenti, libri, biglietti per concerti: 18 punti vendita in 16 città. Un passo avanti importante per il Gruppo Feltrinelli, che sviluppa così una linea di prodotto complementare a quella del libro, sfruttando l’esperienza già maturata nel settore editoriale...

 
At 2/01/2007 6:46 PM, Anonymous Anonimo said...

Finalmente qualcuno che si ricorda cosa E' la Ricordi e cio' che ha rappresenteto per la cultura italiana!
Ma questi pezzenti di diriganti, così attenti al fatturato piuttosto che al cliente, hanno idea di che razza di patrimonio hanno tra le mani!
Mi viene da vomitare sull' intera Torre 3, al solo pensiero di ciò sta succedendo...
Ma, usando un eufemismo degli anni '70, "...pagherete caro, pagherete tutto...", perchè il popolo Ricordi non verra fatto passare mai per una massa di pelandroni loro pari!
Avete capito bene, cari dirigenti del cazzo?

Il Mago Merlino.

 
At 2/01/2007 9:01 PM, Anonymous Anonimo said...

Caro anonimo, nessuno sta sparando a zero sul blog, ma bensì alcuni, tra cui io, si sono limitati a far notare ai colleghi che commentano, che un conto è parlare di questioni costruttive per noi dipendenti, un altro è spettegolare e dire cattiverie solo perchè difesi dall'anonimato.
Andare in manifestazione contro il precariato o altro che va contro la libertà e il rispetto dei cittadini, è ben altro che occuparsi se Berlusconi si scopa o no la sua segretaria (quelli restano affari suoi!).
Poi ognuno è certamente libero di scrivere ciò che vuole, chiaramente questo va ad inficiare l'uso, intelligente e propositivo, che si potrebbe fare di questo spazio.....Viviamo in un mondo libero, e fortunatamente io mi sento ancora libera di poter esprimere un personale giudizio.
EX ALLIEVA

 
At 2/01/2007 9:19 PM, Anonymous Anonimo said...

Tutto è costruttivo, se teso a difendere i dipendenti, sia come posto di lavoro che come dignità personale nei confronti dei dirigenti!
Ma questo, evidentemente, non entra nella testa di tutti i blogger.
E' davvero curioso, però, che quelli che hanno voce contraria o sono solo dissidenti dalle voci piu' o meno contrarie alla situazione siano tutti ex allievi.
Davvero strano, o no?

 
At 2/01/2007 10:25 PM, Anonymous giovannino said...

voglio un thread nuovo che volevo dire un paio di cose, ma al di fuori del contesto di "ylenia".... @#@!!!

thx

 
At 2/01/2007 10:57 PM, Anonymous Anonimo said...

Come??????

 
At 2/01/2007 11:00 PM, Anonymous nosferatu said...

il cavernicolo ha detto ciò che era da dirsi, ed in modo egregio (complimenti per la articolata digressione), sulla questione 'privato' / 'pubblico' (aka spettegolare-spettacolare / azione politica). la ex allieva dovrebbe rispondere a coloro che hanno detto la loro, argomentando sulla sua esternazione. da queste argomentazioni si evince un discorso ben preciso che poco ha a che fare con lo 'spettegolare' e mette in gioco temi cari alla azione politica degli ultimi 50 anni. se non si risponde a questo discorso, delle due l'una:
si fa finta di non comprendere.
non si comprende.

se la prima, occorre chiedersi perché la ex allieva finge di comprendere.
se la seconda, la smettiamo qui che tempo da perdere non ne abbiamo.

ps. beati coloro che non hanno conoscenza chè di essi sarà il regno dei cieli. beata te che credi di vivere in un mondo libero. (ma libero da che?). di solito colui che crede di esser libero è lo schiavo più succube in quanto ignora fin dove si spinga la sua schiavitù. amen.

ps2. allora? cosa dite della proposta di sciopero bianco?

 
At 2/01/2007 11:13 PM, Anonymous Anonimo said...

Caro Nosferatu,
non c'è peggior cieco di chi non vuole vedere, nè peggior sordo di chi non vuol sentire!
Mettila come ti pare, ma qui si cerca proprio di dare adito all' azienda di piazzare un cuneo tra le (poche) certezze che sono rimaste (la nostra fede nella cultura) e le (tante) incertezze abilmente create dall' azienda stessa per creare confusione e panico.
Dobbiamo riuscire a credere che c'è un rimedio a questo cancro, compattandoci sul fatto che abbiamo la cura necessaria.
Sullo sciopero bianco, ti dico che è un' arma talmente ovvia nela sua attuazione, che non ci sarà nemmeno bisogno di spingerla piu' di tanto.
Basterà applicare alla lettera le rigidissime regole della P.R.C., che le teste salteranno da sole, poichè la dirigenza stessa proprio non riesce a vedere il baratro che si sta scavando davanti!!!!!!!!!!!
Ma stai tranquillo che, quando questo succederà, sarò il primo a prendere il treno per andare a sputare in faccia a certi carissimi personaggi per i quali l' odio è reciproco...

Il Mago Merlino.

 
At 2/01/2007 11:47 PM, Anonymous giovannino said...

a me fate ridere di brutto, mai visto niente di cosi ridicolo come questo blog... a saperlo prima mi sarei messo a guardare sto blog piu spesso!!!

ho un consiglio per meta dei colleghi... visto che questa azienda fa cosi cagare...

armarvi di curriculum, di lettera di licenziamento e cambiare azienda o lavoro!!!

anche io ci metto del mio meglio al lavoro, anche se alcune cose non le condivido, anche se si lavora sempre di piu e in di meno.
e penso che in tutte le altre aziende le problematiche siano pressoche uguali.
lamentarvi non vi portera mai da nessuna parte, se non a odiare sempre di piu il vostro lavoro.
anche se non ho una immagine e mi faccio chiamare giovannino (devo crescere...)!
from downtown rozzano, to rms galleria

 
At 2/02/2007 12:36 AM, Anonymous Anonimo said...

Ho già risposto ai commenti sulla mia ESTERNAZIONE. Evidentemente non sei stato attento o hai perso dei pezzi.
Inoltre sono atea, di conseguenza la tua citazione non mi tocca minimamente.
Ma nel caso in cui tu fossi cattolico, vista la tua cultra religiosa: non guardare la pagliuzza che c'è nell'occhio del tuo vicino ma la trave che c'è nel tuo.
Effettivamente anch'io non ho tempo da perdere, quindi......

 
At 2/02/2007 12:41 AM, Anonymous nosferatu said...

buon per te che almeno ti fai due risate. siam invero contenti che ti accontenti per ridere di così poco e siam invero contenti che almeno la nostra vita abbia un senso ben specifico nel fatto di farti ridere. a me invece fa piangere la tua passività e la espressione di una vita così becera ed asservita al fatto bruto del 'posto di fatica' che mi fa rimpiangere i tempi storici degli schiavi romani.
nell'intanto, dato che ci tieni a dare consigli, mi permetto di dartene uno io. se una azienda vale l'altra dato che dappertutto è così e non si può fare alcunché, perché non ti levi di torno e vai a vendere le verdure? se un mondo, un governo, una vita vale l'altra ed è inutile articolare una protesta perchè tanto dappertutto e sotto ogni cielo ed era è così, perchè non ti sopprimi?
certa melma umana non l'ho mai capita. che attendono il paradiso dopo la vita per avere un guizzo di ribellione?
manco io ci ho la immagine e mi faccio chiamare nosferatu ma potrei pure farmi chiamare cesare imperatore augusto (tanto son scemo).
from naples to naples con biglietto di solo andata.

 
At 2/02/2007 12:48 AM, Anonymous nosferatu said...

ad ex allieva.
ateòs non vuol dire 'senza il dio cristiano' bensì senza venerazione di ideale fisso ed immutabile (thesis, id, orào greco). non ti hanno insegnato la tua bella lingua e le sue origini al corso allievi?
e poi, come fai a definirti senza il dio cristiano se non conosci il tuo avversario che pure neghi? per conoscere ed abbattere il nemico (anche e su tutto quello 'spirituale') occorre conoscerlo nei suoi più segreti meandri.
ti informo che la 'secolarizzazione' è stato l'avvento della trasposizione dei concetti cristiani sul piano secolare (da manuale politico)e quindi il loro mantenimento.
già, dimentico che voi allievi i libri li guardate solo. e da lontano.
sarò buono e ti darò una indicazione. settore politica, editore il mulino.

 
At 2/02/2007 7:27 AM, Anonymous Anonimo said...

A Nosferatu.
A Roma dicono: "Me cojoni!", mentre a Palermo dicono: "Miiiinchia!"

Il Mago Merlino.

 
At 2/02/2007 11:50 AM, Anonymous Anonimo said...

A Giovannino.
A me,sinceramente, non piace vedere colleghi che, su questo blog, si beccano di brutto.Io penserei più alla propositività, alla programmaticità e alla solidarietà fra noi...Ma una cosa te la devo dire, o meglio, una cosa te la devo domandare...
Credi davvero che il nostro stipendiuccio del cazzo(davvero misero), sia proporzionale ai sacrifici che facciamo? (Vedi i turni, vedi la marea di casse da mettere a posto;potrei continuare,ma mi fermo)...A te stanno bene queste cose?Non credi,ad es, che lavori del genere, siano invero un attacco alla famiglia? Con i turni ai quali BARBARAMENTE siamo sottoposti, c'è gente che si è scordata la moglie/marito come sono fatti.La domenica invece di trascorrerla serenamente in famiglia, devi andare a fare le tue brave10 ore del cazzo...
Rispondi allora...Ma tu in quale posto lavori?
P.S. Non ci voleva certamente la tua mente illuminata a dirci/dirmi di prendere curriculum ecc. e andare a trovarci un altro lavoro...Lo stiamo già facendo...Almeno alcuni di noi.
King Alexander

 
At 2/02/2007 12:00 PM, Anonymous Anonimo said...

certo che l'azienda è un casino in tutti i sensi!

 
At 2/02/2007 2:47 PM, Anonymous Anonimo said...

Complimenti! Evidentemente abbiamo due lauree diverse, non credi?
Sei così preparato anche in Economia, statistica, diritto ecc....
Tutto ciò, ribadisco, è patetico, non esiste peggior guerra di quella tra poveri (anche se così colti e saccenti).
Fortunatamente in azienda non siamo tutti così poco educati, come chi, fa del proprio sapere (che può tranquillamente essere fine a se stesso, come nel tuo caso) strumento per poter offendere i colleghi.
Che pena.............
EX ALLIEVA
P.S. perchè non fai l'assistente universitario invece di fare il commesso come tutti noi!

 
At 2/02/2007 4:32 PM, Anonymous nosferatu said...

mpf!
(x)[Pr(x))(Ez)(Pr(z).Gr(z,x))] (vi sono errori di lettering dovuti alla impossibilità di usare simboli matematici inclusi in una pagina web) o magari preferisci Kotler o Portman?
anyway, sei tu che dici cazzate e poi ti ritiri sul 'maleducato'. se devi dire qualcosa, dilla bene ed esatta e se non è tuo campo, stai in silenzio. ma vedi un pò se l'ultima arrivata non si ritiene maleducata per saltare sul groppone di colleghi più anziani e preparati di lei nel campo di lavoro e poi ritiene maleducato un tizio solo perché le dimostra che ha detto inesattezze! perfetto esempio di creatura di giambelli. ('non accettare mai critiche e vedere qualsiasi analisi comme una offesa personale' - assioma giambelliano).
son fatti tutti tuoi se qualcuno che dimostra di saperne più di te su di un argomento ti offende. io non mi offendo tutte le molte volte che accade (clienti e colleghi). anzi! ben venga. posso apprendere qualcosa che non so (e ve ne son cose che non so!). Mò stiamo a vedere che mi devo offendere perché in libreria entra il docente universitario e mi spiega la posizione di Fumagalli in merito al periodo preso in esame oppure che il mio collega con 30 anni di servizio mi vien a segnalare un testo che io ho sottovalutato e non esposto a dovere. Dove andresti a posizionare un testo sull'ateismo? in religione? in filosofia? in storia politica? in politologia? (ah! dimenticavo. c'è il computer da manuale del perfetto commesso giambelliano) Mi devo offendere se Mago Merlino (o altri) mi spiega che in parte ciò che fa Aphex Twin è stato di già fatto da Brian Eno venti anni fa e che quindi non ho tutte le ragioni per dichiaralo completamente 'innovativo'? bad bad attitude, indeed. e teista al massimo grado, per giunta.
non sto portando quindi alcun atto di belligeranza contro la tua persona ma, come sopra, sei tu che leggi qualsiasi critica come ipso facto atto di ostilità. ciò mi segnala una personalità piena di se che crede di sapere e guarda con astio qualsiasi dire contrario alla sua fede di sapere che potrebbe risvegliarla dal sonno della ragione. in breve, 'non siamo noi ad essere razzisti ma loro ad esser napoletani'.
Non faccio l'assistente universitario perché ho scelto di fare questo lavoro. comprendi la parolina magica 'scelto'? perchè al contrario di te che potresti pure lavorare nel call center wind, io ho scelto questo e proprio questo campo. perché il libro non è solo dato statistico nè mero libello da studiare per l'esamuccio ma deposito vivissimo di comprensione. passione, giovincella. passione. e la passione non si insegna alla università nè ai corsi di formazione.

e non chiamarmi 'collega'.
stammi bene.

 
At 2/02/2007 4:32 PM, Anonymous Anonimo said...

Credo che tu resterai commessa a vita...La mancanza di spina dorsale è evidente...E' patetica la tua passività e il tentativo(fallito) di essere ironica nei confronti di Nosferatu...Ti do un consiglio:resta nei meandri del tuo bravo settore e lascia spazio a chi ha da dire cose decisamente più importanti.
King Alexander

 
At 2/02/2007 4:44 PM, Anonymous Anonimo said...

Ovviamente il mio precedente intervento era "dedicato" ad EX ALLIEVA.Tutta la mia stima, invece, ed affetto per il/la collega Nosferatu.
King Alexander

 
At 2/02/2007 4:50 PM, Anonymous Anonimo said...

ok, posso ufficialmente dichiarare che stiamo facendo il gioco dell'azienda:
ci becchiamo tra di noi.
bravi!

 
At 2/02/2007 5:57 PM, Anonymous Anonimo said...

Si, stiamo proprio facendo il gioco dell'azienda. E' sano e normale che non si vada sempre tutti d'accordo, nessuno lo pretende. Ma questo blog è a)di pubblico dominio b)strumento dei "lavoratori in lotta". o mi sbaglio? forse ho letto male io il sottotitolo del blog?! allora in uno spazio pubblico come questo certe cazzate devono rimanere fuori, ce la si vede poi personalmente. Questo spazio va sfruttato per far circolare informazioni (come quelle sul tfr, che ovviamente è stato il post meno calcolato), e coordinare una qualche forma di lotta/resistenza contro questo modo di lavorare che non sopportiamo più. o forse mi sbaglio? forse questo spazio era la portineria delle librerie feltrinelli e non me n'ero mai accorta?! E poi davvero, smettiamola di mostrare alla direzione e agli altri sporadici visitatori la parte peggiore di noi!! Che immagine stiamo mostrando dei "lavoratori effelunga in lotta"?! Dovremmo far paura a qualcuno?!

 
At 2/02/2007 6:15 PM, Anonymous Anonimo said...

Bene...Allora cominciate a dire la vostra..Non cadete anche voi nell'errore nel dire cosa non fare,ma nel contempo senza proporre nulla...Entrereste nel novero di chi critica soltanto,senza portare idee nuove.Giusto?
Il Mago Merlino,Nosferatu ed il sottoscritto, a differenza vostra,hanno già proposto qualcosa:l'attacco al PRC, oppurre lo schema richiesta-computer-scaffale-arrivederci(tagliando così le cosiddette "vendite aggiuntive")...Ora aspettiamo una vostra.
King Alexander

 
At 2/02/2007 6:41 PM, Anonymous Anonimo said...

NON RESTA ASSOLUTAMENTE PIU' NULLA DA DIRE.
AH FORSE QUALCOSA SI: LO SCORSO 1 MAGGIO IN MANIFESTAZIONE CON LO STRISCIONE FELTRINELLI ERAVAMO IN 11 ( TRA CUI 1 ERA IL MIO COMPAGNO E ALTRI DUE ERANO DEI NS AMICI, CHIARAMENTE NESSUNO DEI TRE LAVORA IN FELTRINELLI), TRA I RESTANTI C'ERA QUALCUNO DI VOI?
CREDO CHE QUESTO BASTI COME RISPOSTA!
LO SCIOPERO BIANCO LO LASCIO A VOI, IO NON SONO CERTO UNA CRUMIRA, MA NON SONO NEANCHE UNA SUBDOLA, O SI SCIOPERA A VISO SCOPERTO, O LA COSA NON MI INTERESSA.
EX ALLIEVA

 
At 2/02/2007 6:47 PM, Anonymous Anonimo said...

Infatti anche io avevo già detto la mia; partendo dall'idea dello sciopero bianco ho proposto che ci si incontrasse "live" per parlarne e coordinarlo. Io sono nel gruppo dei più precari che circolino al momento in azienda, per cui ho le mani abbastanza legate...

 
At 2/02/2007 6:49 PM, Anonymous Anonimo said...

DIMENTICAVO! Per non parlare delle riunioni al lato B dove siamo al massimo una trentina, ed io ho perso solo quella vicino alla data in cui dovevo partorire.
Voi dove eravate?
"Vecchi" saccenti, e come preferite voi "non colleghi"?
E comunque un po' di rispetto anche verso i commessi non guasterebbe, visto che sono dei lavoratori anche loro, oppure esistono lavoratori compagni di serie A e di serie B.
Sfogatevi pure sul blog. fate scioperi bianchi e vi raccomando non giocatevi mai quella bella faccetta che avete.
Per me il discorso si chiude qui, anche perchè il tempo è prezioso, ma tanto ci incontremo in qualche sciopero manifestazione, giusto?
EX ALLIEVA

 
At 2/02/2007 6:51 PM, Anonymous Anonimo said...

p.s. ex-allieva per favore si può smetterla di auto-smerdarci e così bruciarci qualsiasi possibilità di essere un po' credibili?! io sono assunto da poco, e come ho appena detto precarissimo, ma mi piacerebbe che si potesse fare qualcosa di costruttivo...non bruciamoci questa possibilità.

 
At 2/02/2007 6:54 PM, Anonymous Anonimo said...

Hai ragione, e mi scuso verso di te e altri colleghi senz'altro di aver continuato la polemica, non si ripeterà, l'uso dello spazio deve essere "occasione" e non denigrazione.
Per quando mi rigurda non accadrà più.
Ex allieva

 
At 2/02/2007 6:57 PM, Anonymous Anonimo said...

ok cmq se ci sono degli incontri o qcsa del genere a Milano (lato B?!) io ci sono volentieri per parlarne, di più al momento nn posso fare...
precarissimo

 
At 2/02/2007 7:09 PM, Anonymous Anonimo said...

Bene...Che il buon senso ritorni tra noi...I nostri beneamati dirigenti,di tanto in tanto, un giretto sul blog, lo fanno...Leggendo i nostri ultimi interventi, si sfregherebbero le mani, perchè ci vedrebbero l'uno contro l'altro...Invece le mani ce le dobbiamo sfregare noi, sapendo che loro stanno leggendo i nostri "sabotaggi"...Non vi pare?Anzi,facciamolo presente più spesso che avremmo potuto vendere un libro in più, ad es., ma non lo abbiamo fatto ecc ecc.
Capisco, in qualche modo, il precarissimo(hai tutta la mia solidarietà) che non può esporsi più di tanto,ma ti esorto,in ogni caso, a dire la tua senza paura.Proponi pure, sfogati senza problemi.
'Anna schiattà!!!( Vuol dire:"Devono crepare")Ovviamente riferito ai nostri irresponsabili, dirigenti, direttori, quadri e simili...
King Alexander

 
At 2/02/2007 7:31 PM, Anonymous Anonimo said...

si,ma il problema non è tanto dire la mia, quanto riuscire a combinare qualcosa che non abbia come unico effetto il non-rinnovo del contratto. scioperi bianchi&co per me non hanno grande peso se non si riesce a muoversi uniti e coordinati, TUTTI INSIEME. sennò è troppo facile per la direzione eliminare il problema eliminando il precario (e qui si torna alla questione di Ylenia...). Questo schifo di precariato è un'arma a doppio taglio contro tutti noi. Dobbiamo trovare il modo di far fronte a questo problema, aggirare l'ostacolo, se non addirittura rigirarglielo contro...mi rendo conto che non è come dirlo, ma questa situazione è insostenibile!!

 
At 2/02/2007 7:47 PM, Anonymous nosferatu said...

ecco. ora lo 'sciopero bianco' è essere subdoli. vabbuò. lasciamo stare. abbiamo tagliato di botto una fetta di lotta sindacale dai manuali di storia.
scendiamo in piazza a manifestare per....mmm, fammi vedere. l'arbitrarietà del giudizio insindacabile del kapò di turno? il fatto che l'azienda abbia deciso per una gestione ben precisa e, di conseguenza, una gestione del personale ad essa indissolubilmente legata nella quale non vi è alcun spazio più per le passioni ed i venditori ma solo per gli automi e che tutto ciò porta ad una scelta ponderata anche riguardo agli irresponsabili e a chi fa o non fa carriera?
insomma, esistono obiettivi che si posso portare in piazza poichè sono obiettivi istituzionalizzati, per così dire, ed esistono obiettivi che in linea teorica e quindi istituzionalmente non ti dovrebbero neanche interessare. personalmente credo che da ciò che è emerso dal blog, ciò che più ferisce è proprio la gestione del personale che, però, è conseguenziale alla gestione aziendale. quindi contestare la prima vuol dire contestare la seconda. ora, questa è la mia colpa agli occhi di coloro che vogliono sempre e solo scender in piazza, non credo che sia in mio, tuo, nostro potere e diritto contestare in piazza la gestione aziendale. potrò sbagliarmi ma mi pare alquanto assurdo che i dipendenti dettino dalla piazza le leggi di come gestire la azienda nella quale lavorano. in un sistema capitalistico, sia bene inteso. non mi risulta poi che la feltrinelli sia quotata in borsa e che noi si sia shaeholders.
oltre ciò, cosa abbiamo quindi in pugno?
mobbing? più che sciopero questa è questione di denuncia alle autorità competenti.
molestie sessuali? idem come sopra.
prego leggere il post del cavernicolo per ottenere dettagli.
temi più generali ma non per questo meno importanti (anche se meno legati all'azienda nella sua specificità)

Non comprendo poi che ci azzecchi lo scendere in piazza con il fatto che tu abbia detto una sciocchezza. per il fatto che tu sia scesa in piazza siamo in dovere di assentire al fatto che tu dica che il ciuccio vola? andiamo. comprendo benissimo che i toni si siano un attimino esasperati, complici entrambi, ma portare a mò di vanto le manifestazioni et altro in un discorso ove non ci entravano una beneamata fava, mi pare un tantinello fuor di logica.

per quanto riguarda i 'compagni' di serie a o di serie b, dico solo che esistono ooloro per cui va bene sempre tutto e son pronti ad assentire ad ogni capriccio dell'irresponsabile di turno e coloro che questa pratica non hanno. mi scuserete se considero miei 'compagni' i secondi e me ne frego bellamente dei primi. se non difendono da solo la loro dignità perché dovrei pensarci io? se questa la considerate una colpa, allora son colpevole e son ben felice di esserlo.

abbattiamo a suon di scure ora i toni esacerbati e concentriamoci sulla analisi del cosa non va. solo dopo aver compreso il cosa (dato che mi pare esserci qualche dubbio), averlo ben identificato e quindi compreso se fa parte di ciò che può esser reso 'pubblico' o meno potremmo scegliere una strategia.

cominciamo quindi da? precariato, in modo da rimanere sul generale e quindi poterci alleare ad altri nella lotta?
cominciate a proporre qualcosa. per me la mia opinione la conoscete ma son qui a chiedere a voi di dire la vostra. rimango in ascolto.

 
At 2/02/2007 8:17 PM, Anonymous Pablo said...

nosferatu, che noia...

 
At 2/02/2007 9:23 PM, Anonymous Anonimo said...

dunque: posto che queste polemiche e le discussioni sul che fare secondo me non vanno affrontate in uno spazio pubblico come questo (anche per i poveri pablo di turno che sennò si annoiano), penso che tra lo scendere in piazza in maniera "istituzionale" e il barcamenarsi ognuno come può esistono altri mille modi creativi, intelligenti e soprattutto divertenti di far sentire il nostro dissenso, che non deve sentirsi ingiustificato se non ha una clausola nello statuto dei lavoratori. A questo punto, ripeto, parliamone fra noi in una riunione in cui ci si guarda in faccia, ci si conta e soprattutto non ci legge tutto il management. I precari come me non muoveranno mai un dito (figuriamoci fare uno sciopero bianco) se non sentono forte la compattezza e la solidarietà dei colleghi, per questo c'è bisogno di confrontarsi con persone in carne ed ossa e non con un nickname. Qualunque cosa si faccia, senza bisogno che sia una manifestazione di piazza, c'è bisogno di coesione e fiducia reciproca.
Precarissimo

 
At 2/02/2007 10:40 PM, Anonymous Anonimo said...

Bene, molto bene...
Vedo che, comunque sia la posizione di ciascuno di noi, si stanno affermando delle prese di coscienza sulle problematiche piu' importanti.
Infatti, fermo restando il ruolo che ciascuno di noi occupa in azienda, mi sembra che l' obbiettivo piu' o meno comune è quello di contrastare il dilagante malcostume di settorializzare al massimo il lavoro che viene gerarchizzato fino all' esasperazione, mettendo sempre piu' all' angolo la personalità dei dipendenti, chiunque essi siano, fino all' appiattimento totale.
Contano solo i numeri, ed allora facciamoli contare davvero!
L'azienda chiede, anzi impone, il rispetto delle regole, e noi lo attueremo ma, come fanno i cinesi, aspetteremo il morto che passa sul greto del fiume...
Già, perchè ogni persona di buon senso capisce che così non si va assolutamente da nessuna parte, e l' azienda lo dimostra in pieno, poichè non c'è un minimo di programmazione, nè di unità di intenti!
Bruttissima storia, direte voi, ma non c'è proprio altro da fare, anche perchè così noi ci troveremmo nel rispetto delle (loro) regole, mentre loro scoppieranno nel loro smisurato orgoglio di incompetenti...
Diamoci tutti una calmata però, almeno tra di noi, perchè verso questi dirigenti (ed i loro servitori fedeli) del cazzo nessuna pietà.
Io dico che si meritano questo ed altro, perchè non posso dimenticare le porcherie combinate da ognuno di loro, ad iniziare dalla "Grande Minchia" per finire, in ultima analisi, al carissimo "Libraio-che-sistema-la-famiglia"
Una banda di zozzoni bastardi che deve solo essere punita!

Il Mago Merlino

 
At 2/02/2007 11:18 PM, Anonymous cavernicolo rosso said...

un paio di proposte per cominciare:
1)di guerriglia marketing: spammare l'indirizzo del blog a tutti i contatti presenti nelle nostre rubriche al fine di far conoscere all'esterno la situazione in feltrinelli con tutte le sue magagne...
non è difficile no?
noi all'inizio, sotto lo sciopero l'abbiamo fatto con un certo successo: perchè non ripetere l'esperimento?
feltrinelli è un'azienda che tiene moltissimo alla sua immagine etica...
2) censimento sul precariato: si potrebbero raccogliere presso l'indirizzo mail del blog dati sulla presenza di precari in azienda al fine di smentire i dati comunicati a suo tempo dall'ufficio del personale ,e di costruire un "libretto bianco" del precariato in feltrinelli...
Sarebbe simpatico costruire storie di vita precarie in feltrinelli da poter pubblicare sul blog...

che ne pensate? noi a milano a suo tempo abbiamo pure elaborato delle fake dei manifesti exciting( vedi post del maggio 2006)che abbiamo attacchinato qua e là...

bisogna lavorare e fare sentire il peso della cospirazione ai nostri brillanti dirigenti...
gli attacchi devono venire da ogni direzione ed in ogni forma...

 
At 2/02/2007 11:52 PM, Anonymous nosferatu said...

sto cavernicolo ci ha acume da vendere, poffarbacco! :D
se spam adda essere, spam sia. inviare mails con l'invito a far girare il link e la notizia. spammare blogs, forums e stores vari (che incontrino il target di pubblico feltrinelli) con posts e links in firma. si cominci con quell'omertoso di beppe grillo che è seguitissimo. che ne dite?
bella anche quella dei libelli 'raccolta'. magari i gestori del blog possono rendere questi posts permalinks in modo che siano sempre visibili e costituire una antipropaganda.
me comincio da subito.

ben fatto, cavernicolo. ben fatto.

 
At 2/03/2007 12:02 AM, Anonymous Anonimo said...

E che problema c'è?
Avete presente il nuovo negozio di Roma?
Una nostra collega, ex finlibri (quindi piuttosto piccolino), è stata assunta in loco dietro pressioni del Signor Poggioli (noto intrallazzatore).
Vista, però, questa sua smisurata fama, ha pensato bene di riassegnarle il ruolo, facendo in modo di far avallare un nuovo trasferimento in International.
Indovinate un pò chi prenderà il suo posto?
Ma dài, che i colleghi piu' datati hanno capito di chi sto parlando...
Questa è una porcheria da denuncia!!!!
Chissà se i Sindacati ne verranno mai a conoscenza...
Secondo me, non faranno piu' di quanto hanno fatto per Verona, per Ylenia e chissà per chi verrà dopo!!!

 
At 2/03/2007 12:12 AM, Anonymous Anonimo said...

Vedo che si stanno scaldando gli animi, complimenti vuol dire che i dirigenti feltr. l'hanno fatta fuori dalla tazza e a voi vi sono finalmente cadute le palle per terra.
a parte i post di nosferatu che nn ho tempo di leggere, penso che chi scriva di una riunione abbia pienamente ragione.
Questo blog sta dando i suoi frutti.

exdiscaiormsgall

 
At 2/03/2007 10:15 AM, Anonymous Anonimo said...

Bello!sono daccordissimo con cavernicolo rosso!!
un "libretto" bianco sul precariato in feltrinelli/rms sarebbe una ottima base di partenza e poi la cosa più interessante è colpire l'azienda proprio nel suo punto debole: l'immagine di impresa etica che cerca in ogni modo di diffondere!!
precarissimo

 
At 2/03/2007 11:06 AM, Anonymous King Alexander said...

Hai capito a cavernicolo rosso?!..Geniale!!!...Ci sto...Cominciamo subito...
Dirigenti dei miei stivali,state leggendo?Bene...sappiate che abbiamo intenzione di colpirvi da tutti i lati...Ed è solo l'inizio!
King Alexander

 
At 2/03/2007 1:55 PM, Anonymous Anonimo said...

però "Grande Minchia" è l'ex di galleria e c'è poco da fare per punire un ex.
il problema sono quelli rimasti. troppo attenti a compiacere in alto e quando quardano in basso è per sbirciare sotto le nostre gonne.
cambiate registro signori. chi di voi è serio e pulito abbia il coraggio, ma basterebbe la serietà, di fare il proprio lavoro, parlateci e facciamo squadra. non limitate a leggerci.provate a parlarci. ricordate che il pesce comincia a puzzare sempre dalla testa! ed il tempo è galantuomo.
dngrzn

 
At 2/03/2007 6:09 PM, Anonymous Anonimo said...

Di quest'ultimo intervento non ho capito un'ostia... è un problema mio che sono rimbecillito, o in effetti è un po' troppo criptico?

 
At 2/03/2007 6:19 PM, Anonymous Anonimo said...

laseconda che hai detto...

 
At 2/03/2007 8:40 PM, Anonymous spunky said...

Che noia!!Perchè bisogna accanirsi sui colleghi di galleria?
A me sembra che qualcuno abbia già detto la sua, no?
Ora basta!!Per favore un pò di serietà!

 
At 2/03/2007 10:40 PM, Anonymous Anonimo said...

Il "Grande Minchia" non è un ex di galleria, ma è un galoppino fedele dell' "Uomo venuto da Lontano" che prende mazzette (fonte sicurissima!) per far distribuire, nei punti Vendita del Centro-Sud, gli strumenti cinesi che non si trovano nemmeno sulle bancarelle dei mercatini rionali!
Noi siamo anche in queste mani, altro che accanimento!
L' accanimento vero, invece, è quello aziendale nei confronti dei lavoratori, vessandoli in tutti i modi possibili!
E' ora di svegliarsi davvero, porca puttana!!!

Il Mago Merlino.

 
At 2/04/2007 8:00 AM, Anonymous Anonimo said...

Al timone della feltr. vedo che c'è gente capace..

exdiscrmsgall

 
At 2/05/2007 10:50 AM, Anonymous Anonimo said...

Già.....Ci sono degli emeriti inbecilli!

 
At 2/05/2007 10:56 AM, Anonymous Anonimo said...

iNbecilli?

 
At 2/05/2007 11:41 AM, Anonymous Anonimo said...

Vabbè!!!Si capisce che ho sbagliato a digitare no?!
IMBECILLI!!
VA bene ora?

 
At 2/05/2007 12:36 PM, Anonymous Anonimo said...

Bravo!

 
At 2/05/2007 12:56 PM, Anonymous Anonimo said...

Grazie...Non sono mica Morra...Lui si che avrebbe scritto così,pensando che così si scrivesse.Non vi dico quando parla poi che ne esce!!

 
At 2/05/2007 1:21 PM, Anonymous Anonimo said...

Caro amico, guarda che stavo solo scherzando, proprio per tentare di stemperare un pò gli animi!
Per quanto riguarda Morra ti dico che, purtroppo, al nepotismo non ci sarà mai fine.
Ma come, un direttore, chiunque esso sia, nell' ambito del ruolo che rappresenta (piu' o meno bene), invece di essere forbito nel parlare, intercalando un italiano piu' o meno perfetto, ed usando dei modi operativi tranquilli, ma equidistanti da tutti i propri collaboratori, si permette di fare e disfare i propri porci comodi, infischiandosi della persone che ha davanti e della loro dignità?
Ma questa è una cosa che va stroncata sul nascere!

 
At 2/05/2007 1:24 PM, Anonymous Anonimo said...

Anzi, dirò di piu'.
Bisogna che vi coalizziate tutti, cari Colleghi che hanno a che fare con Morra, fino a portarlo a subire!
Una denuncia?
Un incidente?
Un furto?
La guerra è guerra!!!

 
At 2/05/2007 2:40 PM, Anonymous Anonimo said...

quella della denuncia l'ho capita, ma non ho capito l'incidente e il furto...Ke vuol dire?

 
At 2/05/2007 7:40 PM, Anonymous Anonimo said...

Puo' sempre capitargli qualcosa, o no?
Deve pagare caro o no?

 
At 2/06/2007 12:23 AM, Anonymous Anonimo said...

Non mi è ancora ben chiaro di cosa sia colpevole Morra nè so cosa abbia potuto fare ad alcuni di voi per rendervi così feroci.
Senza giustificare nessuno, comunque siano andate le cose, o stiano andando, credo però che i vostri dialoghi stiano assumendo toni decisamente pesanti.
Non credo sia un bel leggere per i vostri colleghi del resto d'Italia.
Siamo arrivati alle minacce e neppure tanto velate.Forse è il caso che effelunga vi riconduca alla ragione...
Oppure se avete qualcosa da denunciare fatelo chiaramente a chi di dovere.Nessuno è intoccabile...
amelie

 
At 2/06/2007 3:17 PM, Anonymous Anonimo said...

FORSE è IL CASO DI LANCIARE UN ALTRO POST CARO EFFELUNGASTAFF..

exdiscrmsgall

 
At 2/06/2007 5:28 PM, Anonymous Spunky said...

Primo non so chi sia Morra e secondo mi ripeto basta!!!!
Vi rendete conto che stiamo facendo il loro gioco!!1
Sicuramente saranno li che se la ridono
di brutto!!

 
At 2/06/2007 5:43 PM, Anonymous Anonimo said...

Davvero basta! Le minacce sono una cosa indecorosa! Spero che i gestori del blog Effelunga scrivano un post che possa essere di interesse di tutti e che smorzi uesti toni fuori luogo.
Questo perchè il blog possa essere uno spazio interessante per tutti e non un water dove vomitare su tutti! Grazie
Ex allieva

 
At 2/07/2007 9:07 AM, Anonymous nosferatu said...

davvero non so proprio chi siano costoro che invitano a certi atti e mi risulta difficile non credere che si tratti non di dipendenti 'dissidenti' di Napoli bensì di trolls inviati apposta per 'inquinare' e 'far deragliare' la discussione. infatti capaci di questi atti, perché in linea con il loro comportamento guidato dalla subdola e mai aperta negatizione e ai fini che giustificano i mezzi, sono proprio coloro 'vicini' alle 'stanze del potere' e non coloro che cercano di mantenere pur nella tempesta una propria dignità e hanno sempre apertamente manifestato la loro non acquiescenza con la violenza implicita della arbitrarietà dei kapò e sottokapò di turno.
vi prego dunque di non considerarli e di non preoccuparvi di loro in quanto non rappresentano i lavoratori della catena di montaggio feltrinelli.
ignorateli.

 
At 2/07/2007 1:01 PM, Anonymous Anonimo said...

Ma bene..ho saputo che se ne vanno via altre persone che valgono...ma che belle news...

 
At 2/07/2007 3:15 PM, Anonymous king Alexander said...

Da dove vannoa via? Dal Mega di NApoli?

 
At 2/07/2007 7:41 PM, Anonymous Anonimo said...

E perchè mai se ne vanno?
Per disperazione o perchè hanno aperto gli occhi ed hanno capito, finalmente, che non vale piu' la pena ammalarsi per questi pezzi di merda?
Ma da quale Negozio vanno via?

 
At 2/07/2007 7:59 PM, Anonymous spunky said...

Cavoli siamo proprio alla frutta!
Chissà che futuro ci aspetterà!

 
At 2/08/2007 3:05 AM, Blogger akab said...

fdg

 
At 2/14/2007 4:44 PM, Anonymous Anonimo said...

Hello. Alone on Valentine's Day? [url=http://intergirls.tripod.com]Adult Chat[/url] & [url=http://livechat.squarespace.com]Love[/url] Try to find partner in your area!
for fun

 
At 2/24/2007 3:16 PM, Anonymous Anonimo said...

cari colleghi,
sono in una posizione che non permette di dire davvero tutto quello che vorrei. sarò veloce e spero efficace:
-nel mio negozio da poco è stata confermata una persona a tempo indeterminato... gioiamo tutti!
-non puntate troppo il dito sui direttori in questo senso, so per certo che certe responsabilità sono di chi sta più in alto
-certo molti direttori sono degli sfigati esaltati che per pochi spiccioli danno via il didietro e si sentono "missionari"... miodio!
-ma d'altro canto i nostri quadri e dirigenti se dio vuole sono ancora peggio: doppi sfigati senza uno straccio di vita privata che hanno come scopo la distruzione di chi invece ha una vita felice oltre al lavoro (dal V al I livello!)
posso solo concludere chiedendovi la cortesia di non mettere tutto nello stesso calderone c'è direttore e direttore come c'e IV livello e IV livello.

ps
occhio agli armadietti.

 
At 2/25/2007 10:33 PM, Anonymous Anonimo said...

Concordo assolutamente!
Da molto tempo, però vige la regola: i direttori servitori dell' Altissimo.
Ed allora i meriti acquisiti da dipendenti vanno oltre il giudizio, molto piu' obbiettivo, del proprio direttore, perchè di loro quasi nessuno ne terrà mai conto.
Se sei nelle grazie dei capoarea bene, altrimenti puoi anche essere un genio nel campo di competenza , ma non andrai mai oltre il IV livello.
Anche io conosco benissimo di persona alcunni dipendenti ed allievi che potrebbero fare molte altre cose nella vita e non certo cio' che fanno, ed invece stanno salendo rapidamente le classifiche di gradimento di Domeniconi, di Tarakdijan e compagnia bella.
I meriti?
Ma stendiamo un velo pietoso...
Così come ci sono direttori che, oltre l' immenso bagaglio culturale, organizzativo, psicologico che hanno nei confronti dei dipendenti, del pubblico e del lavoro stesso, marciranno sempre nel loro limbo, e questo perchè non sono nelle grazie dei personaggi d cui sopra e, sopratutto, dei loro galoppini.
E non ti faccio i nomi per il loro rispetto e perchè qualcuno lo sento ancora come un amico.
C'è uno ed uno solo che mi conosce e sa chi sono, e conosce benissimo cio' che penso di lui e, piu' in generale di tutto cio' che ho sempre argomentato.
Sono sicurissimo, perciò, che lui mi darà ragione sempre...

Il Mago Merlino

 
At 2/25/2007 10:35 PM, Anonymous Anonimo said...

Concordo anche sugli armadietti...

 
At 4/23/2010 10:16 AM, Anonymous Anonimo said...

Hi everyone


http://www.BuySellDirect.net a new advance ebay interface. I love it because it is
FREE for buyers and sellers


http://www.BuySellDirect.net is the best place to sell your products absolutely free on the internet.

 

Posta un commento

<< Home